La cavalcata trionfale delle Vespe: diamo i voti alla stagione storica della Juve Stabia

0
1136

La Juve Stabia assoluta dominatrice del Girone C di Serie C sarà protagonista nel prossimo torneo di Serie B: i voti ai protagonisti

Un’autentica marcia trionfale quella dei ragazzi della Juve Stabia nel campionato di Serie C Girone C 2018-2019 che resterà nella storia non solo del glorioso club di Castellammare ma di tutta la Serie C. Le sette vittorie nelle prime sette giornate di campionato sono solo uno dei tanti record conseguiti da questa autentica corazzata nel torneo di Serie C che sta per andare in archivio. Oltre al record di imbattibilità di Branduani che ha tenuto inviolata la propria porta per oltre 700 minuti nel girone di ritorno, la Juve Stabia è il miglior attacco del campionato e di tutti e tre i gironi della Serie C con i 62 gol realizzati finora (manca ancora la gara con la Virtus Francavilla del 5 maggio), e con i 16 gol subiti è la migliore difesa di tutti campionati professionistici in Italia, Serie A compresa.

Numeri stratosferici che la dicono tutta sul dominio incontrastato di questa squadra che ha stradominato questo torneo e non ha mai dato la sensazione di poter perdere il campionato anche quando dopo il pareggio interno con il Rieti, i cosiddetti “leoni da tastiera” come li definisce giustamente il patron Francesco Manniello, avevano sentenziato di una società che non volesse andare in Serie B. Tutte sciocchezze e assolute nefandezze alla luce del cammino stratosferico di questa squadra in cui il mister Fabio Caserta ha rappresentato l’autentico valore aggiunto. 

Diamo i voti ai protagonisti di questa stagione indimenticabile nella certezza che molti di questi ragazzi saranno il prossimo anno protagonisti anche in Serie B. 

BRANDUANI 9: Il record di imbattibilità di oltre 700 minuti parla da solo per questo portiere, scuola Inter, che non ha mai fatto mancare il proprio contributo in una difesa praticamente impenetrabile

VENDITTI 6,5: Due presenze in Coppa Italia di cui una molto buona a Caserta contro quella squadra che doveva uccidere il campionato e che in quell’occasione fu estromessa dalla Vespe dalla competizione tricolore

ESPOSITO S.V.: terzo portiere che non ha mai giocato in prima squadra ma è importante a 17 anni essere molto considerato dal tecnico Fabio Caserta

SCHIAVI 6,5: per una volta non vale la massima “nemo propheta in patria“. Impiegato dal primo minuto a Caserta e in casa contro il Rieti causa l’infortunio muscolare di Roberto Vitiello, non demerita e da il suo importante contributo

VITIELLO 9: uno degli acquisti sicuramente più indovinati. Autentico baluardo difensivo che non disdegna di dare il suo apporto anche in fase propositiva sulla fascia destra di sua competenza

ALLIEVI 8,5: jolly difensivo importantissimo. Impiegato sia a sinistra che da centrale difensivo risulta sempre tra i migliori e non è un caso che nelle poche occasioni in cui non gioca per infortunio o squalifica la Juve Stabia non vinca soprattutto nel girone di andata. Un grave infortunio lo ferma a Caserta

DUMANCIC 6: un brutto errore a Rieti ma una bella prova a Caserta in Coppa Italia. Alla sua età si può crescere molto bene alle spalle di campioni come Troest, Marzorati, Vitiello e Allievi

TROEST 9,5: una diga insormontabile che permette insieme a Vitiello (i due neo-acquisti del pacchetto arretrato) di rendere impenetrabile una difesa che già lo scorso anno non aveva subito molti gol. In alcune partite addirittura gladiatorio. Un calciatore che farà la differenza anche in cadetteria il prossimo anno

MARZORATI 8,5: un ottimo campionato. Si giova della presenza di Troest al suo fianco. Un solo errore col Rieti in occasione del pareggio di Gondo a tempo scaduto ma per il resto un campionato da fuoriclasse della difesa

GERMONI 8: arriva nel mese di gennaio e dopo l’infortunio di Allievi si dimostra uno dei punti forza di questa squadra sulla fascia sinistra, bravo sia nella fase attiva che in quella passiva. Un gol importantissimo contro la Reggina. Da riconfermare

FERRAZZO S.V. : gioca solo in Coppa Italia ed è un’esperienza che gli tornerà utile. Prodotto del settore giovanile della Sampdoria

MEZAVILLA 9,5: sei gol e tutti decisivi tra cui spiccano quello del 2-1 a Trapani, la doppietta della rimonta a Lentini e il gol-promozione contro la Vibonese. Un tuttocampista, vero highlander di questa squadra presente anche a Roma nella promozione del 2011. Intramontabile

CALO’ 9: la vera sorpresa di questo campionato. A centrocampo è un dominatore assoluto soprattutto nella prima parte del campionato. Da fuoriclasse alcuni gol da calci piazzati come il gol alla Palanca direttamente da angolo contro il Rende

MASTALLI 8: meno gol degli anni precedenti ma il suo contributo è comunque determinante. Soffre un pò la concorrenza aumentata nel suo reparto ma è il capitano di questa squadra e non fa mancare mai il suo apporto

CARLINI 9,5: la Juve Stabia è spesso Carlini-dipendente in questo campionato. Quando si accende la sua lampadina non ce n’è per nessuno. Una delle sue migliori stagioni se non la migliore dopo le esperienze di Frosinone e Reggiana e soprattutto tanti gol determinanti e tanti assist decisivi

CASTELLANO 6: una sola apparizione dal primo minuto a Bisceglie. Buona tecnica di base: è giovane e si farà

VICENTE 7,5: meno appariscente rispetto allo scorso campionato ma quando viene chiamato in causa svolge molto bene il suo ruolo

VIOLA 7,5: fermo circa due mesi ad inizio stagione per un brutto infortunio. Poi fa fatica a giocare titolare in pianta stabile ma quando lo fa, il suo contributo è sempre decisivo. Segna 4 reti di cui una bellissima a Viterbo

LIONETTI 6: gioca solo 7 minuti in campionato e poi apparizioni in Coppa Italia. 

SINANI 6: prodotto delle giovanili del Milan, gioca poco ma ci mette sempre il massimo impegno

TORROMINO 7: arrivato a gennaio tra squilli di tromba fa fatica perchè in debito di condizione fisica dopo aver giocato solo 6 minuti col Lecce nella prima parte di campionato. In crescendo nel finale di torneo: sarà il primo acquisto per il prossimo anno

DI ROBERTO 7: stagione costellata da infortuni che ne hanno minato il rendimento. Un bel gol di testa contro il Bisceglie all’andata e anche lui in crescendo nella parte finale della stagione

CANOTTO 8,5: parte benissimo poi un infortunio rimediato contro la Casertana lo tiene fuori squadra per due mesi. Fa fatica poi a ritrovare la condizione ma nella seconda parte della stagione ritorna ad essere decisivo. Gol importantissimo nella sfida promozione contro il Trapani

MELARA 8: anche lui jolly importantissimo che fa valere la sua ottima tecnica di base. Gioca anche due partite e mezzo in un ruolo non suo da terzino destro e risulta essere uno dei migliori in campo. Talentuoso

EL OUAZNI 8: 6 gol tra cui quello importantissimo di Trapani e una doppietta contro la Viterbese. Inoltre un partitone con grandissimo gol nella sfida con la Casertana in Coppa Italia. Cosa chiedere di più ad un ragazzo che esordiva in Serie C?

ELIA 9: uno spacca-partite in piena regola, sia che parta dal primo minuto, sia che subentri nella ripresa. Due gol di cui uno da cineteca contro la Sicula Leonzio in rimonta che resterà per sempre nella storia della Juve Stabia. Assolutamente decisivo nel finale di stagione. Imperativo categorico: trattenerlo

PAPONI 9: centravanti di razza di grande qualità e sacrificio. In alcune gare fa quasi reparto da solo facendo a sportellate con i centrali difensivi delle squadre avversarie. Alcuni gol di pregevole fattura ma negli occhi dei tifosi resteranno due rigori calciati benissimo e due gol decisivi per le Vespe: al 94° a Rende e contro la Vibonese nel match-promozione

CASERTA 10: il vero valore aggiunto di questa squadra. Un tecnico bravissimo di cui sentiremo parlare anche in Serie A fra qualche anno. Parte quasi sempre dal 4-3-3 per poi virare verso il 4-2-3-1 o il 3-5-2 nel corso delle gare. Sa leggere molto bene le gare ed effettuare le giuste sostituzioni in corso d’opera ribaltando molto spesso le partite come per esempio a Lentini dal 2-0 al 2-3 in 14 minuti. Voto da condividere con il direttore sportivo Ciro Polito, il direttore generale Clemente Filippi, il presidente Francesco Manniello e il Club Manager Gianni Improta.

 

Fonte foto: Mariano Russo, pagina Facebook Stabiesi al 100% 

Napolisoccer.NET è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie CLICCA QUI



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.