Juve Stabia-Virtus Entella 2-2: Paponi ed Elia rimontano il doppio vantaggio dei liguri

0
887

La Juve Stabia pareggia con una grande rimonta 2-2 contro la Virtus Entella (eurogol di Elia) e tiene aperte le speranze di vittoria della Supercoppa

La Juve Stabia di mister Caserta, dopo la sbornia dei tanti festeggiamenti per la promozione in Serie B ottenuta al termine di una cavalcata trionfale in campionato, cerca contro la Virtus Entella di mister Boscaglia, fresco di rinnovo fino al 2021, il lasciapassare per il “double” e la conquista della Supercoppa. Un’eventuale vittoria delle Vespe infatti consentirebbe agli uomini di mister Caserta di poter contare su due risultati su tre nella terza sfida in programma sabato 25 maggio alle 18 al “Bottecchia” di Pordenone tra i padroni di casa e la Juve Stabia. Per l’occasione Fabio Caserta cercherà di mettere in campo la migliore formazione possibile nel suo consolidato 4-3-2; Boscaglia dal canto suo si affida al canonico 4-3-1-2 con Iocolano a fungere da trequartista alle spalle del duo di attacco.

Agli ordini del sig. Pashuku di Albano Laziale, le due squadre scenderanno in campo con le seguenti formazioni ufficiali:

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani 6; Melara 6,5 (dal 9° s.t. Torromino 5,5), Marzorati 6,5, Mezavilla 7, Germoni 6 (Castellano dal 17° s.t. 6); Mastalli 6, Calò 6,5, Viola 6 (Schiavi dal 17° s.t. 6); Elia 8, Paponi 6,5, Canotto 6,5

Allenatore: sig. Fabio Caserta

VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): Massolo 6,5; De Santis S.V. (Cleur dal 19° 6), Pellizzer 6, Baroni 6, Crialese 6,5; Icardi 6, Eramo 6, Ardizzone 6 (Di Cosmo dal 18° s.t. 6); Iocolano 6,5; Mancosu 6, De Luca 5,5 (Caturano dal 19° s.t. 6)

Allenatore: sig. Roberto Boscaglia

Nei primi minuti di gioco la Virtus Entella tiene il predominio del gioco ma le Vespe sono prontissime a colpire in attacco come al 6° quando su cross di Canotto dalla sinistra, Elia sotto misura manda alto un pallone che meritava miglior sorte. 

Al 12° da azione d’angolo colpo di testa di Mezavilla di pochissimo alla destra di Massolo con le Vespe che sfiorano il vantaggio. Al 24° azione prolungata di Canotto sulla sinistra, palla a Paponi che scarica dietro per l’accorrente Germoni che con un sinistro di rara potenza e precisione sfiora la rete e il vantaggio per le Vespe. E’ una Juve Stabia sempre più sicura in mezzo al campo che ribatte colpo su colpo all’Entella e si fa preferire in quanto a pericolosità delle azioni di attacco.

Ancora al 27° azione pericolosissima per la Juve Stabia: grande penetrazione di Elia dalla destra, cross al centro e Canotto impegna severamente Massolo in una parata salva-risultato. Si tratta dell’azione sicuramente più pericolosa in assoluto di tutto il primo tempo. 

La Virtus Entella si vede solo al 33°: gran tiro dalla distanza di Eramo e palla che termina sul fondo alla destra di Branduani. L’azione però era partita da un netto fallo su Mastalli a centrocampo su cui aveva sorvolato il mediocre arbitro Pashuku. 

 Al 41° ancora Paponi in contropiede supera Baroni e va al tiro con palla che termina di poco a lato alla sinistra di Massolo. Sul finire del primo tempo c’è la prima vera parata di Branduani su un tiro molto angolato di Mancosu dal limite su cui il portiere gialloblù si disimpegna molto bene. 

 Il primo tempo si chiude sullo 0-0 con la Juve Stabia che ai punti avrebbe certamente meritato di chiudere in vantaggio. Vespe molto attive soprattutto sulle due catene di destra e di sinistra con Elia e Melara a destra e Canotto e Germoni sulla sinistra a mettere molto spesso in difficoltà la retroguardia avversaria. Almeno 4 le occasioni nitide create dall’attacco gialloblù con le Vespe alle quali è mancato solo il gol nel primo tempo. 

Al 2° della ripresa la Virtus Entella passa improvvisamente: su cross dalla destra e un fallo non ravvisato dall’arbitro su Mezavilla la palla perviene a Icardi che non ha difficoltà ad insaccare per il vantaggio dei liguri. Al minuto 8 la Virtus Entella approfitta per siglare il raddoppio: su azione d’angolo battuto dalla sinistra, la palla perviene sui piedi di Iocolano che dalla destra non ha difficoltà a firmare il raddoppio. 

Juve Stabia non pervenuta nei primi dieci minuti della ripresa che ha permesso alla Virtus Entella di ipotecare la vittoria con uno-due che ha tramortito la squadra di mister Caserta. 

Al minuto 26 la gara si riapre: Canotto entra in area dalla destra e viene steso da Crialese. Per l’arbitro Pashuku è rigore. Sul dischetto va Paponi che si fa ribattere il tiro da Massolo che non trattiene e lo stesso Paponi può ribadire a rete per l’1-2. 

Al 30° Juve Stabia vicinissima al pareggio: cross dalla sinistra e colpo di testa di Mezavilla che si trasforma in un ottimo assist per Torromino che a due passi da Massolo mette incredibilmente la sfera alta sulla traversa. 

Al 33° il Menti esplode: sugli sviluppi di un’azione d’angolo la palla perviene a Elia che con un eurogol dai trenta metri beffa inesorabilmente Massolo. Un minuto dopo è Torromino con uno splendido tiro a giro dalla destra a sfiorare addirittura il gol del vantaggio per le Vespe. 

Ad un minuto dalla fine ancora Torromino si divora la seconda rete della sua gara che avrebbe assicurato la vittoria ai gialloblù: tutto solo davanti a Massolo mette incredibilmente altissimo ancora una volta sulla traversa. 

Finisce 2-2: una grande rimonta delle Vespe che però per aggiudicarsi la Supercoppa dovranno pareggiare da 1-1 in su a Pordenone o vincere la gara contro i friulani al “Bottecchia” sabato 25 maggio alle 18.

 

Napolisoccer.NET è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie CLICCA QUI



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.