De Nicola saluta il Napoli: “De Laurentiis mi considera uno di famiglia”

0
1266
denicola_dic-2015.jpg

Alfonso De Nicola ha concesso un’intervista a Il Mattino. Queste sono le sue dichiarazioni sintetizzate per i lettori di NapoliSoccer.Net: “Vado via perché a un certo punto il Napoli ha deciso che era meglio che le nostre strade si separassero. Tante volte l’ho pensato anche io che sarebbe stato giusto cambiare aria, ma poi il legame con la città e il calore dei tifosi mi hanno sempre fatto tornare sui miei passi. Stavolta, invece, non è così. La gestione del caso Ospina? Rifarei dieci volte la stessa cosa. Fu giusto lasciare in campo il portiere colombiano che aveva subito solo una piccola ferita al capo. Sarebbe stato semplice lavarmene le mani e dire alla panchina di sostituirlo. Invece ho valutato la cosa con coraggio. E sono sicuro di non aver sbagliato nella mia decisione, perché non era altro che un taglietto. Io non ho mai avuto problemi ad assumermi responsabilità, spero che sia sempre così. Poi le critiche che ho ricevuto sono arrivate da gente che non vedeva l’ora di darmi addosso, forse perché divenuto figura ingombrante. De Laurentiis mi considera uno di famiglia e ammetto che per me è come un padre. È convinto che sia meglio per me uscire adesso dal Napoli. E non mi ha offerto alcun altro ruolo nel Napoli. Già l’ultimo anno di Sarri ero tentato ad andar via. Fu la telefonata di Maurizio a trattenermi. Mi disse di restare, perché avremmo provato a vincere lo scudetto a tutti i costi. Peccato non esservi riusciti”.

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.