Borriello sulla convenzione del San Paolo: “Il Napoli ha accettato, ora tocca a noi”

0
1095

L’Assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello ha ammesso, nel corso di un’intervista andata in onda su Canale 8, il peso della responsabilità che ricadrà sull’amministrazione comunale per quanto riguarda l’approvazione della convenzione per l’uso del San Paolo da parte della SSC Napoli. L’esponente di Palazzo San Giacomo ha spiegato le perplessità della Corte dei Conti e chiarito che ora ci si aspetta un atto politico importante dal Consiglio Comunale. Di seguito le sue parole sintetizzate da NapoliSoccer.NET per i propri lettori.

“Le perplessità dei Revisori dei Conti sulla convenzione riguardano il fatto che il Napoli utilizza l’impianto solo per 90 giorni all’anno, non per tutti i giorni. Noi gli diamo una convenzione di un anno, ma nel confronto con gli altri stadi d’Italia siamo in una fascia medio alta di contribuzione da parte del Napoli. Si deve ora raggiungere un accordo politico con la squadra della città.

Il Comune non deve guadagnarci, non è un’impresa che deve per forza fare profitto, ma deve assolutamente non perderci rispetto agli accordi precedenti e stabilire il giusto compenso. Nella convenzione è stato stabilito anche un canone successivo ai lavori, non solo per quelli riguardanti la bellezza dell’impianto, ma per la sicurezza innanzitutto.

Se rientrerà l’investimento di 20 milioni nei prossimi dieci anni? Tante volte i revisori hanno fatto osservazioni, spiegheremo tutto al consiglio, è anche un atto e un problema politico ora: il Napoli ha accettato tutto, ma la convenzione è anche un atto molto mediatico. Posso dire che il Coni valutò una convenzione d’uso per una cifra di circa 400mila euro l’anno, noi chiediamo 800mila euro l’anno più iva dopo i lavori”.




LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.