Mertens ai tifosi: “Se vogliamo vincere servono giocatori che alzino il livello. Per lo scudetto darei tutto”

0
438
mertens_gol_7.4.2019.jpg

Dries Mertens, attaccante del Napoli, ha risposto alle domande dei tifosi presenti ieri in piazza Madonna della Pace a Dimaro, durante il ritiro della squadra azzurra. Queste le sue parole proposte qui ai lettori di NapoliSoccer.NET. 

James può mettere in difficoltà voi attaccanti?
“Le altre squadre fanno tanti acquisti, dobbiamo puntare sempre ad un livello più alto perché abbiamo una squadra forte, uno come James sarebbe il benvenuto!”.

Vuoi chiudere la carriera a Napoli e firmare il rinnovo? 
“Non c’è il presidente, c’è Giuntoli, io vorrei fare tanti anni qui ma ho già 32 anni, ma ne ho ancora qualcuno da giocare. Battere il record di Marek? Già giocare per il Napoli è un sogno, poi già battere il record di Maradona è un sogno, fare più gol ancora di più! Per questo voglio firmare e restare per battere altri record e fare di più anche perché Lorenzo è dietro”.

Per Mertens, perché ti chiamano Ciro? 
“Nemmeno io l’ho capito (ride, ndr)”.

Qual è il gol più bello con la maglia del Napoli?
“Ce ne sono tanti, visto che c’è Manolas qua dico quello contro la Roma. Hanno detto che poi sono andato a pisciare sulla bandierina ma non è vero, l’esultanza è perché io amo i cani”.

Cosa provi quanto tutti ti chiamano Ciro? 
“Questo è il mio settimo anno, mi sono sentito subito a casa e ogni giorno sempre di più, è una bella cosa, sono contento di avere questo nome”.

Qual è la stata la partita più bella che hai giocato? 
“La partita più bella è difficile… bisogna pensarci bene. Penso l’anno scorso a Roma (ride per prendere in giro Manolas, ndr)”.

Dries interviene poi a interrompere le domande a Manolas sulla coppia da formare con Koulibaly.
“Sento parlare solo di Koulibaly e Manolas, ma abbiamo anche altri difensori, Chiriches, Maksimovic, Luperto,Tonelli”.


L’anno prossimo puoi vincere la classifica cannonieri? 
Non posso fare la promessa, ma posso promettere che proverò, anche a vincere lo Scudetto con la squadra!”.

Quanto credi in te stesso e nella squadra? 
Ho sempre creduto in me, ogni persona deve credere in se stessa, ma credo anche nella squadra. Abbiamo perso un gran giocatore come Albiol ma per fortuna abbiamo preso Manolas, ma penso che dobbiamo prendere anche altri giocatori per alzare il livello. Le altre comprano sempre, noi proviamo sempre ma se vogliamo vincere qualcosa dobbiamo alzare ancora il livello, ci sta!”.

Cosa pensavi di Napoli prima di arrivare? 
“Ero già venuto con l’Utrecht, ricordo sul lungomare la passeggiata pre-partita, già ero innamorato! Per fortuna poi al PSV mi hanno chiamato e non ci ho pensato un secondo”.


Cosa daresti per vincere lo Scudetto? 
“Il mio corpo, tutto! Noi e la società stiamo provando tutto, il secondo posto lo so che non va bene per voi, ma per noi è anche un trofeo perchè stiamo facendo di tutto, dobbiamo essere fieri di essere lì”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.