Formisano: “Abbonamenti cedibili e con prezzi bassi. Il Napoli vale 185 milioni”

0
781

Alessandro Formisano, responsabile marketing del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli per rivelare alcune verità importanti sulla prossima stagione e soprattutto sulla campagna abbonamenti. Ecco quanto evidenziato:

“Sentiamo l’affetto delle persone molto vicino e i giocatori si rilassano in questo ambiente. Abbiamo in questi anni cercato di stare accanto agli organizzatori per dare un supporto e il supporto che da il Napoli è unico. Ci occupiamo anche di organizzare la presenza di artisti strepitosi e da parte nostra l’impegno di non fare una sessione di allenamenti un training estivo ma la volontà di stare con i nostri tifosi. Il villaggio gratuito per i bambini il nostro negozio con un track identico a quello di Kiss Kiss per far si che l’esperienza sia ancora più ampia.


Risultati eccezionali per quanto riguarda le maglie, siamo soddisfatti abbiamo anticipato il lancio della maglia rispetto a qualche anno fa. Mi fa piacere ricordare che abbiamo Lete con noi da 15 anni, Kimbo con noi da 4 e il ritorno con MSC da quest’anno come sponsor. Le maglie per Manolas sono quelle più richieste, abbiamo fatto taglia e cuci con i nomi e abbiamo composto una quarantina di maglie. Le maglie sono realizzate da Kappa, sono realizzate in tessuti traspiranti.

La maglia è piaciuta molto, animare la maglia azzurra in modo che sia ogni anno appetibile non è facile. Alla base di rapporti di aziende come Kappa c’è la capacità di essere flessibili, questa flessibilità paga e ci consente di non avere tempi lunghissimi. Amazon è il primo market place al mondo, noi abbiamo dal 2008 attivo un negozio online e questo negozio oggi fa il 50% delle vendite verso gli Stati Uniti. Se utilizzo una piattaforma americana sicuramente c’è un vantaggio competitivo”.

Non posso rivelare molto sugli abbonamenti, siamo pronti da diverse settimane, siamo in attesa che il Comune e il commissariato per le Universiadi ci consegnino lo stadio. Stanno completando le numerazioni, sono passaggi fondamentali per iniziare la campagna abbonamenti. Sarà una campagna da fuochi d’artificio, con novità incredibili: avremo dei prezzi molto più bassi degli ultimi anni. Non posso dire di più poi faremo una presentazione, il nostro obiettivo è riempire il San Paolo vorremmo fare un record in Italia.

La conformazione dello stadio che è molto favorevole nel settore superiore e meno in quello inferiore in termini di visibilità, il San Paolo ha una capienza di 52 mila si cui 3500 settore ospiti quindi capienza di poco meno di 50.000. Se riusciamo a saturare la nostra capienza qualsiasi sia il numero sarà comunque una vittoria. Il Napoli da sempre riserva una quota di biglietti gratuiti ai bambini e da quest’anno abbiamo messo a disposizione un prezzo simbolico per l’accesso allo stadio e quindi stiamo decidendo quale sia il modo migliore per riempire almeno una quota dei distinti con i nostri bambini. Una delle tante cose a cui abbiamo pensato è questa problematica di poter cedere un abbonamento per alcune gare. Questo avverrà online, sarà comodissimo ma è una grande opportunità”.

Lavori e calendario? Di solito in occasione dei calendari credo che la prima fuori casa non sia un problema la Lega dovrà valutare anche la seconda. C’è una buona parte di stadio che è ancora un cantiere. Tutte le gradinate sono state riqualificate, saranno aggiunti i bagni e sono tutti nuovi. Impianti di illuminazione e sonoro.

Rimarremo per le amichevoli qui nello stadio di Carciato così i tifosi non dovranno spostarsi a Trento, stare qui e vedere gente felice che sta in piazza che vive una vallata meravigliosa, che guarda gli allenamenti con un programma di eventi mi sembra un grande villaggio turistico a cielo aperto ed è lo slogan più bello del mondo del calcio. Il programma è molto intenso, ci sono delle gare fantastiche ed è come un giorno di Champions con Liverpool, Barcellona e Olympique Marsiglia.

Il valore del Napoli è di 185 milioni di euro, se si pensa che il titolo è stato acquistato da un fallimento qualcosa si è fatto. Il Napoli quando gioca la Champions porta in città i tifosi delle altre squadre, giornalisti che non ci sono in tutte le gare di campionato. Alcune partite impattano in maniera forte sul territorio”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.