Insulti social a Lady Malcuit, il Napoli si scusa ufficialmente

1
858
malcuit1_10.12.2018.jpg

Ashley Rose, compagna di Kevin Malcuit, difensore del Napoli, ha pubblicato ieri su Instagram uno sfogo/denuncia sugli insulti che le sono arrivati in questo anno di permanenza a Napoli attraverso i social networks. Un racconto dettagliato sull’ignoranza che ormai troppo spesso dilaga: Ashley descrive insulti razziali e dovuti al suo aspetto. Di seguito le sue parole proposte qui ai nostri lettori.  

«Da quando sono arrivata i napoletani sono disgustosi con me. Sono brutta, la sorella del mio fidanzato perché ho gli stessi capelli, devo fare una dieta. Ero stata avvertita: non sono bianca e magra con lunghi capelli lisci, ma ho grandi capelli afro, sono nera e con le forme non da “donna del calciatore” che sono ideali qui. Mi piacciano le mie forme, amo la mia pelle, i miei capelli», scrive la compagna di Malcuit che risponde agli insulti su Instagram: «Quando vedo i vostri commenti sono sicura di essere molto più bella di tutti voi perché ho l’anima più bella. Non sono in relazione con te, quindi la tua opinione non mi interessa. Mi è stato detto – conclude – prime di venire qui che i napoletani avevano la reputazione di essere razzisti. Non volevo crederci, ma vedo che è molto vero (non per tutti per fortuna). E poi è sempre più facile dietro il suo telefono».

Poco dopo il profilo Twitter ufficiale della SSC Napoli ha pubblicato un post di scuse, a nome di tutti i napoletani, ma non degli imbecilli che l’hanno insultata, nei confronti di Ashley. Queste le parole: “Abbiamo letto lo sfogo della fidanzata di Malcuit che ha ricevuto insulti razzisti. Ne siano mortificati. I napoletani non sono razzisti. Ma ci possono certamente essere degli imbecillì che lo sono. E noi li condanniamo con fermezza. Scusaci”




1 COMMENTO

  1. Grazie a certi imbecilli che oramai a posto del cervello hanno una protesi social deficitaria si dà adito ad abusare di termini conformistici e di moda come “razzismo”. Dall’articolo sembra che gli interventi degli imbecilli di cui sopra facciano riferimento non al colore della pelle quanto all’aspetto e alle forme della lady Malcuit. In questo momento dove tutti gli idioti che frequentano un Europa più razzista dei “antirazzisti di comodo” confondere un “razzismo diciamo sessista” con il vero razzismo non fa altro che alimentare quell’anti italianismo che fa molto comodo a certe tendenze politiche.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.