Callejon: “Contro il Barcellona anche per capire il nostro livello”

1
1510

Josè Maria Callejon è ormai tra i senatori della squadra azzurra, da sempre un professionista esemplare oltre che un giocatore di notevole spessore all’interno dello spogliatoio.

Josè Callejon, partecipando alla conferenza stampa di Miami assieme a mister Ancelotti, prima della sfida con il Barcellona, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni riassunte sul sito ufficiale della società partenopea: “Affrontare una squadra di questo calibro è sempre stimolante. Certamente è una amichevole ma siamo su alti livelli di calcio internazionale e vogliamo essere all’altezza della sfida. Da parecchi anni il Napoli ha dimostrato di essere competitivo. Noi cerchiamo di dare sempre il massimo. Manca davvero poco a questa società per vincere qualcosa – conclude Callejon – quindi ci impegneremo come sempre per fare meglio della scorsa stagione. Quella di domani è una gara importante, così come quelle appena disputate con Marsiglia e Liverpool. Vogliamo fare bene e confrontarci con una grande squadra come il Barcellona anche per capire il nostro livello di crescita“.

Il Napoli e mister Ancelotti hanno profonda stima e fiducia nel calciatore e le parti sono impegnate nella trattativa per il rinnovo del contratto. Il tecnico di Reggiolo non ha mai nascosto le sue preferenze per il laterale spagnolo, tanto da impiegarlo anche nel ruolo di centrale: “Josè è una grande risorsa per noi. Può giocare ovunque ed ha caratteristiche di versatilità unica. Non era un esperimento perché io so cosa può dare Callejon. Oggi sembrava che avesse giocato a centrocampo da 15 anni“.

Callejon, quindi, si appresta a vivere ancora da protagonista l’ennesima stagione in maglia azzurra. Arrivato nel 2013 su segnalazione di Rafa Benitez, ha saputo essere decisivo con Sarri ed imprescindibile con Ancelotti, che sta pensando a lui anche per un ruolo del tutto inedito, dopo essere stato impegnato da esterno d’attacco a terzino, da tornante a falso nueve.

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina.



1 COMMENTO

  1. il livello si è visto.
    un Barcellona srnza messi, pur svolgendo la meta de vostro volume di gioco, ha vinto senza affanni .

    Napoli incompleto:

    a cominciare dal portiere
    che non è sicuro sui tiri da lontano, non ne prende uno.

    in attacco solito problema di incosistenza.

    Milik non è un centravanti, tanto vero che in nazionale quando viene schierato , è una seconda punta dietro levandosky.
    è un calciatore che ci è costato milioni ,ha giocato poco e male facendoci schiumare di rabbia per i gol mancati in partite decisive.
    il Napoli vuole ripetete l’ennesimo copione?

    se si vuole giocare seriamente con un 4-2-3-1, allora ci vuole un centravanti rapido preciso.Zapata non va bene, Werner non va bene, ci si ostina a parlare di un bidone che non verra , Icardi, mentre ci sono calciatori che hanno tutti i requisiti per giocare nel Napoli, basta dare uno sguardo anche alla coppa d’Africa o qualificazioni Europee, dove ci sono nomii interessanti, e accessibili

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.