Il Napoli e la lista dei 25: perché non si può credere a certe voci di mercato

2
3704

Continuano a moltiplicarsi i nomi accostati al Napoli in questi giorni di metà agosto, ma molto spesso chi lancia presunte trattative, avvicinamenti e prospettive di calciomercato, non fa i conti con la regola della lista dei 25 giocatori da registrare alla Lega Calcio in Serie A e alla UEFA in Champions League. Ormai da diversi anni i club sono obbligati a scegliere all’interno di alcuni paletti per comporre la propria rosa, e alcuni nomi accostati al Napoli negli scorsi giorni – giusto per non allungarsi oltre – andrebbero a creare problemi di gestione enormi negli ultimi giorni di mercato o nella registrazione dei giocatori. Andiamo quindi ad analizzare la situazione attuale degli azzurri.

In base ai regolamenti attuali, il Napoli deve registrare
– al massimo 17 calciatori stranieri/italiani di qualsiasi età;
– 4 giocatori di qualsiasi età e nazionalità cresciuti nel proprio vivaio;
– 4 giocatori di qualsiasi età e nazionalità che abbiano giocato per almeno 3 anni in una squadra italiana o nel suo vivaio tra i propri 15 e 21 anni di età;
– numero illimitato di giocatori Under 22 (nati dopo il 1 Gennaio 1997).

Di seguito l’attuale conformazione della rosa del Napoli con le loro caratteristiche di registrazione (vuoto se sono tra i 17 liberi da vincoli):

Portieri: Meret (U22), Karnezis, Ospina;
Difensori: Di Lorenzo (Ita1), Malcuit, Koulibaly, Manolas, Chiriches, Maksimovic, Luperto (Viv1), Ghoulam, Mario Rui;
Centrocampisti: Allan, Fabian, Elmas (U22), Zielinski (Ita2) Gaetano (Viv2);
Attaccanti: Callejon, Ounas, Insigne (Viv3) Younes; Milik, Mertens.

Allo stato attuale il Napoli ha in rosa 16 giocatori liberi da vincoli. L’acquisto di Lozano, dato ormai per definito, andrebbe ad occupare il 17° slot e quindi a chiudere le porte ad ulteriori operazioni di acquisizione di giocatori di questo tipo. Ciò significa che per prendere James Rodriguez, il Napoli sarà obbligato a cedere uno degli altri 16 giocatori: il maggior indiziato per la partenza al momento è Adam Ounas

Diverso il discorso che riguarda Elseid Hysaj e Simone Verdi: benché in procinto di partire entrambi, i due giocatori potrebbero essere tranquillamente aggiunti all’attuale registrazione della rosa, andando ad occupare gli slot “ITA3” e “ITA4”. Da qui la calma con cui si procede alla loro cessione: le eventuali partenze di questi calciatori non libererebbero slot disponibili per James o per altri stranieri, ma potrebbero invece dare spazio a giocatori cresciuti in Italia come loro.

Alla luce di quanto esposto, emergono due riflessioni sulla prima punta che dovrebbe arrivare. Llorente sembra un affare molto complesso: nonostante sia a parametro zero, il suo arrivo singolo comporterebbe comunque la cessione di Ounas. Se arrivasse poi James (sempre dando Ounas per partente/partito) per l’arrivo di Llorente dovrebbe uscire un altro straniero della rosa: altamente improbabile.

Tra i giocatori cresciuti in Italia, invece, c’è Mauro Icardi. Il suo acquisto è dunque paradossalmente più probabile nonostante le condizioni economiche palesemente differenti, perché la cessione di Verdi sembra definita, e quella di Hysaj è probabile nonostante le frenate delle ultime ore e la difficoltà a trovare un acquirente disposto a sborsare la cifra richiesta dal Napoli. Anche perché, se non c’è necessità di liberare slot, il Napoli non ha alcuna ragione di desistere dalle proprie pretese. 

A margine, la situazione di Lorenzo Tonelli. Il difensore centrale ha davvero difficoltà a trovare una squadra: il Sassuolo sembra andare su profili di livello superiore e una neopromossa come il Lecce non dovrebbe potersi permettere il suo ingaggio. All’ultimo anno di contratto con il Napoli, vorrebbe essere acquisito a titolo definitivo per non andare incontro alla scadenza senza un futuro assicurato. Davvero difficile immaginare il rientro nella lista azzurra: avverrebbe solo con le cessioni di Hysaj e Verdi e l’acquisizione di un solo calciatore cresciuto in Italia. C’è il rischio che resti fermo al palo al Napoli, ad allenarsi col gruppo azzurro senza essere però utilizzabile. 

Conclusioni: con l’arrivo di Lozano si occupa l’unico slot “stranieri” disponibile. Per prendere James a quel punto serve vendere Ounas. La cessione di Verdi può essere “legata” all’acquisto di Icardi o di un altro giocatore cresciuto in Italia, così come la cessione di Hysaj. Sbagliato invece legare queste uscite all’arrivo di James, premessa in ogni caso l’ufficializzazione di Lozano. Per Llorente (o per qualsiasi altro straniero, ndr) serve cedere un secondo straniero, oppure accettare la prospettiva della rinuncia a James, posta comunque la cessione di un primo straniero (Ounas).



2 Commenti

  1. Ottimo servizio. Non il solito fumo degli altri siti. A questi paletti regolamentari ben illustrati dal giornalista occorre aggiungerne un altro, proprio del Napoli. Mi riferisco ai famigerati diritti di immagine. E’ pensabile che un top-player che incassa 5 MLN o più di diritti di immagine li ceda al Napoli?
    Ecco perché quando si parla di Lozano o James o Icardi, nessuno dice quanto incassa dai diritti di immagine.
    Invece questo è un dato importante.
    Se Icardi incassa, come ho letto da qualche parte, circa 8 MLN annui, come si può pensare che venga al Napoli? Con la pretesa di ADL di detenere in toto questi benedetti o maledetti diritti?

  2. buona sera, Oosco,
    hai ragione, non c’è trasparenza da parte della informazione che nella quasi totalità in Italia è prezzolata.
    la mia opinione su Icardi è totalmente negativa come calciatore e come personalità conflittiva che ha spinto conte a cacciarlo via ,come elemento di divisione nello spogliatoio.
    sopravvalutato, cento volte meglio Lorente o Werner, se adl compra Icardi fa una grande ..
    con gli stessi soldi ,prende lorente e james o Rodrigo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.