MERCATO da 7,5, ANCELOTTI LO AVREBBE VOLUTO DA 10: analisi e bilancio

0
627

Si è conclusa finalmente l’ennesima maratona di mercato, stressante e lunga (lo sarà finchè i club non decideranno diversamente e in maniera più rispettosa per il football come gli inglesi).

Il Napoli ha fatto un buon mercato, rinforzando la rosa, per me da 7,5 (comprese ottime cessioni), ma non da 10 come speravo e come sperava anche Ancelotti, che ha creduto nell’arrivo di un elemento di qualità in più (James Rodriguez o chi per lui). Acquisto che sarebbe servito ad infiammare la piazza, oltre che per aumentare il tasso tecnico del reparto avanzato e di tutta la squadra e anche gli incassi , abbonamenti (il tifoso azzurro è fatto così, giusto sbagliato che sia) e marketing (James era uno che portava sponsor e attenzioni mediatiche notevoli).

GLI ACQUISTI

Al termine della sessione estiva di mercato sono arrivati un buon terzino come Di Lorenzo (per circa 9 milioni), Lozano (38+bonus) ed Elmas(16+bonus) (richiesti voluti da Ancelotti), Manolas (36 milioni, ottimo come sostituto di Albiol, seppur con differenti qualità) e, infine , Llorente (a parametro zero), come vice Milik (che mancava).

Per il resto riscattato Ospina, a 3,5 M (Meret e Karnezis li abbiamo riscattati a marzo con i soldi della cessione di Hamsik, quindi non fanno parte di questa campagna acquisti) e sono rimasti tutti i migliori, senza sacrificio di alcun big (era difficile trattenere Koulibaly, ma nemmeno Insigne, inizialmente il maggior indiziato, è partito).

TOTALE 102,5 MILIONI

I RINNOVI

Rinnovo per KK (a circa 6 M netti annui, quasi raddoppiato, per evitare le sirene di mercato, che comunque ci sono state), poi da valutare quelli di Callejon e Mertens nell ‘immediatezza (a gennaio li liberano a zero), oltre che quelli in scadenza 2021, ossia Zielinski, Maksimovic, Milik e anche Hysaj (non andato in prestito con diritto al Valencia, proprio per questa scadenza e inseribile eventualmente tra i partenti a gennaio).

LE CESSIONI

In questa sessione di mercato sono partiti gli esuberi. Alcuni a titolo definitivo Diawara (21 milioni), Vinicius (17 milioni, ma al Napoli solo la metà, 8,5M), Albiol (5M), Roberto Insigne (1,5M) e Lasicki (200mila €). Altri in prestito oneroso, tutti con obbligo di riscatto, tranne Ounas : Rog 2+13, prestito secco Sepe e Grassi circa 12 per l’obbligo di riscatto, 2+18 Inglese (+2 di bonus), Ounas 2,5 + 25 per il riscatto (+30% futura eventuale rivendita), Verdi 3+20 (+2 di bonus), Chiriches 2+11.

I soldi ricevuti dai prestiti servono ampiamente a pagare l’ammortamento di un ulteriore anno di contratto ai calciatori, che deve essere pagato ancora dal Napoli. I 100 milioni non sono certi, anche quelli con obbligo, perchè legati alla permanenza in A delle squadre a cui sono stati ceduti.

TOTALE  47,7 MILIONI +100 MILIONI per i riscatti eventuali

ALTRI MOVIMENTI

Nella sessione di mercato appena terminata il Napoli ha dato in prestito alcuni Primavera ed ex Primavera. Ecco l’elenco completo, per chi li vorrà seguire nelle altre quadre: Leandrinho (continua il prestito sino a dicembre all’Atletico Mineiro), Machach (Cosenza), Tutino (Verona), Palmiero (Pescara), Bifulco (Juve Stabia), Zerbin (Cesena), D’Ignazio (Cavese), Russo (Pro Vercelli), Liguori (Fermana), Contini (Entella).

Il Napoli, inoltre, ha poi acquistato e (o solo) prestato al Bari alcuni giocatori, investendo qualche milione per l’altra squadra di De Laurentiis : Costa, Forlunsho, Ferrari, D’Ursi, Marfella.

Svincolati e persi gli ex Primavera: Romano, Negro, Schaeper, Otranto, Anastasio.


LA ROSA ED I SUOI COSTI

PORTIERI . Meret, Ospina e Karnezis

Al termine del mercato il Napoli potrà contare su 3 portieri collaudati e 3 ottimi ragazzi per il gruppo, abbiamo tenuto anche Karnezis il Napoli per loro ha investito quasi 30 milioni.

Meret costato 22 milioni e riscattato a marzo, con un ingaggio di poco più di 1 milione, sarà il futuro della Nazionale italiana con Donarumma.

Circa 2,5 milioni Karnezis (ingaggio 0,5 M)e 3,5 Ospina (ingaggio 1,3), per entrambi gli ingaggi sono vicini ai 2 milioni (Ospina beneficerà anche del decreto crescita, essendo stato preso dopo il 1° luglio)

Ingaggi del reparto circa 5 milioni lordi.

Ammortamento cartellini : si deve comprendere per Meret e Karnezis , riscattati a marzo, se messi a bilancio nella stagione scorsa o in questa, sta di fatto che la differenza è minima, il 10% , perchè il Napoli ammortizza il cartellino al 40% il primo anno e il 30% il secondo.

Meret 8,8 (0ppure 6,6)

Ospina 1,4 M

Karnezis 1 M (oppure 0.75)

Quindi costo totale ammortamento cartellini 11,2 oppure  8,75, solo 2,5 milioni di dubbio, a seconda dell’anno in cui abbiamo cominciato ad ammortizzare il cartellino.

TOTALE COSTO REPARTO 15 MILIONI circa

DIFENSORI CENTRALI

Sono 5 : Manolas, KK, Maksimovic, Tonelli e Luperto

Un reparto che perde il suo leader, Albiol, ormai anzianotto e con problemi al ginocchio (out per 6 mesi lo scorso anno) e che perde una buonissima riserva (forse la migliore) come Chiriches, ben ceduto a dir la verità, considerando che arriva da un crociato e  che ha avuto sempre problemi fisici in ogni stagione (sia muscolari che alla spalla).

La speranza è che Manolas non faccia rimpiangere Albiol , anzi che costituisca un vero muro con KK, ma qui ci dobbiamo affidare anche alla sapiente mano di Ancelotti, che dovrà essere abile a ricompattare tatticamente il reparto.

Manolas è stato un super acquisto, il migliore possibile sul mercato, nonostante non abbia la sagacia tattica di Albiol, ma sicuramente fortissimo sull’uomo e grinta da vendere. Costato 36 milioni, preso prima del 30 giugno, quindi possibile che anche per lui l’ammortamento del cartellino sia stato messo a bilancio al 40% l’anno scorso o in quello in corso, comunque consideriamolo quest’anno e a bilancio vanno 14,4 milioni , oltre a 3,5 del cartellino (arriva a 4 con bonus) pari a 7 lordi : costo totale in questo bilancio 21,4 Milioni.

Koulibaly sta qui da 6 anni, il primo senza la guida Albiol, dovrà fare da chioccia al reparto, nonostante l’inizio non sia stato dei migliori e l’intesa con Manolas e gli equilibri di reparto siano assolutamente da migliore. Ci penserà Ancelotti e aggiusterà in tempi brevi le cose. Il costo del cartellino è stato totalmente ammortizzato, mentre l’ingaggio è aumentato ed è di circa 6 milioni netti, 12 lordi. Costo a bilancio 12 milioni

E’ stata data fiducia a Maksimovic, molto bravo soprattutto a fare il terzino bloccato (ossia quello che fa il Napoli in fase offensiva, schierandosi a 3 con il terzino bloccato o talvolta con Allan a cono davanti ai 2 difensori centrali e terzini liberi di offendere), meno affidabile come centrale a 2. Costato 25 milioni, di cui 20 il cartellino, ammortizzato al 90%, la sua quota di ammortamento 1,4 milioni (pari al 7%, al 4° anno di contratto), lo stipendio di 1,3 milioni netti, pari a 2,6 lordiCosto a bilancio 4 MILIONI.

Tonelli è rimasto a sorpresa per questione di lista, è italiano e per la partenza di Chiriches (necessaria per liberare un posto a Llorente in lista), ammortizzato quasi del tutto, manca un 3% dei 5,6 milioni di costo del cartellino, ingaggio circa 800mila. Costo a bilancio 1 milione 650 circa.

Luperto, in lista perchè del vivaio, ha appena rinnovato sino al 2024, non sappiamo a quanto ammonta il ritocco dell’ingaggio. Diciamo che costerà 500-600mila lordi.

Alla fine è stato ceduto Chiriches al Sassuolo per 2 milioni di prestito (+11 per il riscatto obbligatorio), oltre ad Albiol al Villareal per 5 milioni.

Il Napoli per entrambi ha incassato 7 MILIONI e risparmiato 8 MILIONI di INGAGGIO LORDO (2,5 per Albiol e 1,5 per Chiriches quelli netti).

Il Napoli ha quindi aggiunto il costo di Manolas 21, 4, ma il suo ingaggio è stato coperto da quelli in uscita di Chiriches e Albiol

Costo del reparto a bilancio 40 MILIONI circa.

TERZINI

Sono 5 : Di Lorenzo, Mario Rui, Ghoulam, Malcuit ed Hysaj.

Non è partito nesuno in pratica.

Il Napoli ha preso Di Lorenzo, ottimo elemento, anche in marcatura, oltre che in fase di spinta, che sa giocare bloccato a 3, ma non è riuscito a vendere Hysaj (forse partirà a gennaio, poi si vedrà). Pagato circa 9 milioni e con un ingaggio che non arriva al milione. Costo a bilancio 4,5 Milioni.

Ghoulam è il titolare sulla carta a sinistra, preoccupa ancora non poco per la sua tenuta fisica (e sarebbe grave se stesse ancora in queste condizioni per il prosieguo della stagione). Ammortizzato del tutto il cartelliono, il suo stipendio è di circa 2,5 milioni netti, 5 lordi. Costo a bilancio 5 milioni

Mario Rui è rimasto, sarà la riserva di Faouzi (sperando nel recupero totale dell’algerino). Costo storico del cartellino 10 milioni, ne restano 3 da ammortizzare, di cui 2 quest’anno , oltre a circa 1,5 milioni di stipendio netto, 3 lordi. Costo totale a bilancio 5 MIlioni

Malcuit è rimasto, 13 milioni per lui la spesa lo scorso anno, 3,9 milioni l’ammortamento quest’anno del cartellino a bilancio, oltre 1,6 di ingaggio lordo (prende 800mila). 5,5 milioni il costo a bilancio per lui.

Hysaj è rimasto sul groppone, ma potrà comunque essere utile per difendere se del caso a sinistra anche. Scadenza 2021, cartellino quasi del tutto ammortizzato, costo a bilancio circa 4 milioni

Costo del reparto a bilancio circa 24-25 milioni.

CENTROCAMPO

Sono 5 gli elementi : Allan, Fabian Ruiz, Zielinski, Elmas e Gaetano (Callejon potrebbe essere un fattore aggiunto).

Sono partiti Rog, Diawara e Hamsik. Incassi per circa 43 milioni ( più eventuali 13 riscatto Rog) e risparmio di 20 milioni lordi di ingaggi.

A fronte costi per soli 8 milioni in più (Elmas), quindi 35 milioni di guadagno dal reparto, che in effetti è quello più “assottigliato”, nonostante il jolly Callejon possa sopperire a eventuali assenze.

Allan è rimasto dopo le richieste del PSG a gennaio, che non si sono ripetute in estate. Unico incontrista tra i centrocampisti azzurri. Ammortizzato del tutto il suo cartellino, prende 2,5 annui netti (5 lordi). Costo a bilancio 5 milioni.

Fabian Ruiz al secondo anno al Napoli, oggetto di pressioni di Florentino Perez dopo l’under 21 disputato da protagonista assoluto. Best Player. Costato solo 30 milioni, 9 milioni ammortizzati a bilancio, oltre 3 milioni lordi di stipendio (si dovrà aumentare). Costo a bilancio 12 milioni.

Piotr Zielinski adattato a centrale da Ancelotti, qualche dubbio permane, visto che può meglio esprimere le sue grandi doti più vicino ala porta, da mezzala sinistra anche nello schema del mister. Arrivato per 20 milioni, prende uno stipendio inferiore al milione e mezzo e va rinnovato con adeguamento (pare che sia vicina la chiusura della trattativa). Costo a bilancio 1,4 ammortamento e 2,6 cartellino. 4 milioni.

Elmas gran talento,macedone del nord, scovato da Giuntoli e voluto a tutti costi da Ancelotti, spesi per lui 16 milioni, un “maleducato del calcio”, sfrontato, con grande tecnica e personalità, parecalciatore “fatto e fernut”a soli 19 anni. Stipendio da circa 1,5 milioni, circa 2,1 lordi (decreto crescita), oltre 6,4 milioni ammortamento cartellino. Costo a bilancio 8,5 milioni

Gaetano è rimasto per la lista e per crescere sotto la guida di Ancelotti, grande tecnica e talento per l’azzurrino. Costa poco a bilancio 500mila euro.

Costo per il reparto 30 milioni

ATTACCO

7 elementi : Milik, Mertens, Insigne, Callejon Lozano, Llorente, Younes.

In questo mercato sono partiti Verdi e Ounas e sono entrati Lozano e Llorente. Reparto, quindi, rinforzato e più equilibrato.

5,5 MILIONI (+ 45 per il riscatto) di Verdi (ingaggio 1,8 netti, pari a 3,6 lordi) e Ounas ( 0,9 netti, 1,8 lordi), con cui paghiamo l’ingaggio di 3,5 netti (circa 5,4 lordi col decreto crescita) di Lozano.

Llorente è il vice Milik, che non avevamo, speriamo possa dare qualcosa, attaccante da ultimi 20 minuti, alla Pampa Sosa, sperando che dia qualcosa in più di Lucarelli. Ingaggiato a parametro zero, 2,5 milioni netti, costerà a bilancio 3,8 milioni (con il decreto crescita), che si aggiunge a quelli presenti in rosa.

Lozano l’arma in più, costato 38 milioni (42 solo con bonus eventuali), ingaggio di 3,5 milioni, circa 5,2 lordi. Ammortamento primo anno cartellino 15, 2 milioni. Costo a bilancio 15,5 milioni

Insigne , Mertens e Callejon, Younes ammortizzati del tutto valgono 25 milioni lordi di ingaggi

Milik prende 2,5 milioni netti, 5 lordi, pagato 32 milioni, va a bilancio solo per 7% del cartellino . Costo totale a bilancio 2,5 milioni. Costo a bilancio 7,5 milioni.

Costo del reparto circa 52 MILIONI

COSTO ROSA

Il costo della rosa del Napoli, al termine della sessione di mercato, è dunque di circa 160 milioni. A questi vanno aggiunti i costi di Ancelotti e dello staff, gli eventuali bonus spettanti ai giocatori e le commissioni agli agenti e si arriva a spendere circa 200 milioni. Inoltre il Napoli ha almeno circa 30 milioni di costi di gestione.

Il fatturato strutturale è all’incirca 150 milioni (sponsor, diritti tv Campionato e altre voci), dalla Champions arriveranno altri 42 milioni per la sola partecipazione (poi altri 20 -30 per passaggio turno). Questi 200 milioni servono per far fronte ai costi della rosa.

Dal mercato sono arrivati circa 30 milioni di plusvalenzeche servono ad arrivare più o meno ai 230 milioni di costi totali.

Il Napoli è sul filo, chiuderà quasi in pareggio, considerando che dovrà aumentare qualche ingaggio, ma anche che arriveranno soldi della Champions in caso qualificazione e con quelli puoi aumentare gli ingaggi.

James per la politica societaria sarebbe stato contenibile solo in prestito con diritto o obbligo di riscatto.

Ma abbiamo 100 milioni con cui fare il prossimo mercato senza cedere nessuno.

by Gianluca Torre – Torrenapoli (Twitter: @Torrenapoli1)

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie. Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.