Commisso prende le distanze dai cori razzisti contro i napoletani

2
1198
fiorentina_2017-18.jpg

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina ha concesso un’intervista al Corriere Fiorentino e ha preso le distanze dai cori razzisti contro i napoletani, invocando il rispetto tra le tifoserie. Queste sono le sue dichiarazioni sintetizzate per i lettori di Napolisoccer.Net: “Nessun presidente in Italia si è mai speso davvero o ha preso le distanze dai cori razzisti come quelli ai napoletani, io le prendo. Il primo giorno che sono arrivato qui ungruppo di tifosi mi ha chiesto un selfie e nella foto hanno mostrato una sciarpa con scritto ‘Juve merda’. Io non lo sapevo e non mi è piaciuto per niente. Tutti si devono rispettare, sia le altre squadre che i tifosi. Il tifo. Quando nella partita con il Napoli ha sentito i cori contro gli ex proprietari mi ha dato fastidio. Mia moglie che era accanto a me mi ha chiesto: “Ma perché fanno così?”. Lasciate stare chi c’era prima, andiamo avanti. Tornerò al Franchi per la Juventus. Ora però devo tornare in America per affari. Vediamo che succede ma dalla squadra al mister, da Pradè a Joe, tutti hanno il mio supporto, okay? Almeno fino a oggi. Il segreto per tenere Chiesa? Molto semplice, gli ho detto: “No, non si può”, così è riuscito a mantenere la promessa che aveva fatto ai fiorentini”.



2 Commenti

  1. Viste le bellezze e le testimonianze artistiche che Dio ha concesso alla città ci si chiede perché dare cotali perle a cotanti porci?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.