Mertens: “Ho ancora molto da dare, vorrei un titolo al Napoli. Qui è come stare sempre in vacanza”

1
644

Dries Mertens ha rilasciato un’intervista pubblicata oggi da Il Corriere della Sera. La redazione di NapoliSoccer.NET ha sintetizzato le sue parole per i propri lettori, ai quali ricordiamo che la versione integrale dell’intervista è disponibile acquistando una copia del quotidiano in edicola. 

“Futuro? È presto per andare lontano. Mi sento ancora bene fisicamente e voglio continuare a livelli alti in un campionato importante. Adesso sono concentrato sui prossimi otto mesi a Napoli. Voglio giocare ancora. Ho avuto la fortuna di iniziare tardi e aver fatto quasi sempre una gara a settimana, ho ancora molto da dare. In questo momento non mi immagino altrove in Italia, ma è presto per dirlo. Vivo il presente e mi piacerebbe dare a Napoli la gioia di un titolo. Fare proclami non serve. Il campionato è più equilibrato e per ora diventa difficile fare pronostici.

Farò fatica a dimenticare Juve-Napoli. È bruttissimo perdere dopo una rimonta che aveva dell’ incredibile. Ci ho messo qualche giorno a riprendermi ma la bellezza del calcio sta anche nel suo essere imprevedibile. Adesso abbiamo un’altra partita importante con la Samp e tocca a noi fare tre punti.

Il club non ha venduto i gioielli e ha anche comprato. Lozano ha già iniziato con la Juventus a far vedere di cosa è capace, Llorente l’ho conosciuto da poco ma sappiamo cosa ha fatto in tutte le squadre dov’è stato. Noi siamo un gruppo, la forza del Napoli credo sia questa.  La società cresce anno dopo anno e l’ultimo passo è quello più difficile. Serve sacrificio e pazienza, non molliamo. Questo lo posso promettere.

Ancelotti e Sarri mi hanno fatto vedere un calcio diverso. Dalla fase difensiva a quella offensiva, ai cambi di modulo. Felice di averli incontrati entrambi.

A Napoli è come stare sempre in vacanza, ci sono posti meravigliosi e la gente non ha pregiudizi. Poi certo ci sono i problemi, ma io non li vedo. Non guardo e quindi per me non esistono. Una volta ho rimproverato un ragazzo che aveva parcheggiato l’auto in terza fila, lui mi fa: vabbé, ma era solo per andare a prendere un caffè. Cosa gli dici, se non: ok, hai ragione. E risolvi tutto con una risata.

Vincere la Champions sarebbe un sogno, come tale può avverarsi se ci credi. C’ è il Liverpool martedì, proviamo a vincere. Avrei rimpianti solo se non raggiungessi il record di gol a Napoli. Dico bugie ogni tanto, ma non simulo”.

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie. Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.