Convenzione San Paolo: incontro positivo, la firma slitta ancora

0
298

Ieri nei locali dell’Hotel Vesuvio si è tenuto un vertice tra la dirigenza della SSC Napoli – presenti Aurelio ed Edoardo De Laurentiis – ed esponenti del Comune di Napoli per la definizione dell’accordo sulla convenzione d’uso dello Stadio San Paolo da parte del club calcistico partenopeo.

Stando alle dichiarazioni delle parti in causa e alle notizie raccolte, l’esito dell’incontro si può definire ampiamente positivo, nonostante la firma sia ancora slittata per la mancata definizione di alcuni dettagli di utilizzo di alcune componenti dello stadio.

Il primo nodo è legato alla gestione dei maxischermi: il Napoli non vorrebbe farsene carico, ma l’eventuale presa in carico del Comune impedirà la riproduzione di immagini pubblicitarie e contenuti prodotti dalla SSC Napoli sugli stessi.

Il secondo – stando a quanto riferisce l’edizione odierna Il Mattino – è legato al debito della SSC Napoli e alla quantità dello stesso. Nel dare-avere tra le parti, la somma sarebbe parsa non del tutto corretta e ci si è presi del tempo per andare a rivedere tutti i “sospesi”, che sono numerosi da un lato e dall’altro. 

La firma, come abbiamo avuto modo di apprendere, dovrebbe arrivare entro il 30 settembre, altrimenti si produrrebbe un nuovo “strappo” tra la società e Palazzo San Giacomo. Non si esclude che il nuovo incontro per la definizione degli accordi e la firma si possa tenere già nelle prossime ore. 

Di seguito le dichiarazioni di Edo De Laurentiis, del capo di gabinetto del Comune di Napoli Auricchio, e dell’assessore allo sport del Comune di Napoli Ciro Borriello.

Edo De Laurentiis: “Stiamo lavorando per firmare una convenzione che sia utile per il Comune, per la società ma soprattutto per i tifosi in uno stadio rinnovato. Il Napoli Calcio sta valutando punto per punto il documento, anche perché la società ha intenzione, se ve ne fosse la possibilità, di portare ulteriori miglioramenti alla struttura sportiva”.

Attilio Auricchio: “Siamo ai titoli di coda, oggi (ieri, ndr) abbiamo limato le ultime cose, ma sugli aspetti più importanti eravamo d’accordo. De Laurentiis ha dato disponibilità a pagare gli arretrati e in settimana si può chiudere. Ci sono anche dei soldi che il Comune deve dare al calcio Napoli, per cui dobbiamo regolarizzare tutti i conti. La convenzione durerà 5 anni più 5 anni. Ci sarà un monitoraggio di 60 o 90 giorni per valutare eventuali aggiustamenti alla convenzione. Il Napoli potrà mettere mano all’impianto, avanzando un’istanza che sarà valutata dall’amministrazione. È già stata realizzata, ad esempio, una sala dedicata alle famiglie dei calciatori accanto alla tribuna d’onore”.

Ciro Borriello: “Con le risorse che avevamo abbiamo elevato la sicurezza, con altri 10 milioni avremmo ristrutturato anche l’esterno, ma accadrà. La convenzione è immodificabile. Qualche partita sulle manutenzioni va approfondita. Non abbiamo problemi a gestire i maxischermi , sono 15-20mila euro annui. Il tema delle immagini è risolto, ma se i maxischermi li gestisce il comune, c’è un problema nel far scorrere le immagini di proprietà della Società. Non vedo situazioni insormontabili”.

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie. Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.