Genk-Napoli 0-0: il commento della società partenopea

0
490
logo-maglia-napoli.2018-19.jpg

Tre pali, un salvataggio sulla linea, una rassegna di palle gol ed un dominio costante. Ma non basta. Il Napoli sbatte contro il muro del Genk, che sembra più un muro del pianto per la disperazione azzurra di non aver vinto una gara assolutamente comandata. In neppure mezzora si capisce l’andazzo delle stelle. Callejon colpisce il palo a botta sicura, sulla respinta arriva Milik e scheggia la traversa. Tempo 10 minuti e ancora stacco di Arek: traversa piena. Se si fosse giocato con la vecchia regola dei cortili “tre pali un rigore”, il Napoli avrebbe forse battuto anche la fatalità. Nella ripresa stesso leit motiv con una pressione continua e un ventaglio di occasioni in tutte le salse. Ma quando non entra, pazienza. Il pareggio è comunque positivo, considerato che si giocava in trasferta, e tiene il Napoli in piena corsa per la qualificazione, a maggior ragione dopo il successo sul Liverpool. Adesso testa al campionato, si riprende domenica in casa del Toro. Sperando che la Dea fortuna si tolga la benda…



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.