Campionato Primavera 1: domani alle 15 c’è Empoli-Napoli

0
840

Contro l’Empoli gli azzurrini sono alla ricerca del successo dopo le due sconfitte consecutive in Campionato.

Sarà l’Empoli del napoletano Antonio Buscè il prossimo avversario del Napoli nella quarta giornata del Campionato Primavera 1 2019-2020.

La squadra toscana è reduce dallo 0-0 in casa contro la Lazio e naviga nelle zone basse della classifica, dato che in tre partite ha ottenuto un solo punto, frutto di 2 sconfitte ed un pareggio.

Con una sola rete all’attivo l’Empoli è la squadra che ha segnato meno nel torneo e con le 5 reti al passiva è una delle squadre meno perforate della competizione.

Nella rosa dell’Empoli militano molti calciatori nati tra il 2001 ed il 2002, anche se spesso vengano aggregati in Primavera come fuori quota alcuni 2000 che fanno parte della prima squadra come Davide Merola e Kevin Cannavò, che nella passata stagione hanno giocato rispettivamente nella Primavera di Inter e Palermo.

Oltre a Merola e Cannavò, anche i 2001 Samuele Ricci e Francesco Donati sono in orbita prima squadra.

Antonio Buscè schiera la sua squadra con il 3-5-2, che fa di Matteucci il suo capitano e di Cannavò il suo punto di forza. Con molta probabilità il tecnico dell’Empoli adopererà questo modulo anche contro il Napoli.

Per quello che concerne la formazione, l’11 titolare è composto da Pratelli in porta, difesa a 3 con Viti, Matteucci e Fradelli, a centrocampo si muoveranno Donati, Sibidi Zelenkovs, Asllnavi e Adamoli, infine in attacco si muoveranno Merola e Cannavò.

Per quanto riguarda il Napoli, la squadra azzurra ha giocato mercoledì in Youth League ed ha perso per 3-1 in casa del Genk, mentre in Campionato è reduce da due sconfitte contro Bologna ed Inter.

Ad oggi anche il Napoli Primavera naviga nelle zone basse della classifiche ma in caso di successo potrebbe migliorare la propria posizione di classifica, già lentamente si sta delineando.

Con 4 gol subiti è la squadra meno perforata del Campionato, mentre con le 3 reti fin qui segnate è la squadra meno prolifiche del torneo.

Per questa gara Roberto Baronio deve rinunciare a Davide Costanzo, il difensore azzurro è stato appiedato dal giudice sportivo a causa dell’esplusione contro l’Inter.

Anche per questa gara il tecnico azzurro adopererà come modulo il 3-4-1-2, anche se spesso il trequartista si allarga sull’estreno sinistro e con una delle due punte che si abbassa sull’out di destra va a comporre un vero e proprio 3-4-3.

Rispetto alla gara di Youth League Baronio farà diversi cambi e si affiderà soprattutto a tutti quei fuori quota che per motivi di regolamento non ha potuto contro il Genk.

Per questo motivo l’11 titolare dovrebbe essere composto da Idasiak in porta, difesa a 3 con Zanoli, Senese e Manzi, a centrocampo si muoveranno Zanon, Labriola, Virgilio e Zedadka. In attacco giocheranno Vrakas, Vianni e Palmieri.

Condividi
Articolo precedenteMertens: “Qui il calcio è una bella malattia”
Prossimo articoloHysaj esce per infortunio al minuto 34
Perennemente distratto ma appassionato di calcio e soprattutto del Napoli. Giornalista pubblicista, collaboro da tempo con NapoliSoccer.NET, che considero praticamente la mia seconda famiglia. Mi occupo principalmente di interviste in esclusiva e della Primavera azzurra, mi piace il contatto con i tifosi e spesso mi troverete nelle strade di Napoli a chiedervi interviste e pareri.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.