La “Bastonata” di Napolisoccer.NET: Ancelotti trovi la quadra altrimenti si perde il treno

0
979

bastonata.jpgLa “Bastonata” di Napolisoccer.NET. Un cammino non proprio eccelso contraddistingue questa prima fase della stagione del Napoli. La squadra azzurra è partita sotto tono risalendo la china, dopo aver subito la sconfitta con la Juventus, fino all’eccezionale vittoria con il Liverpool ma poi ha smarrito strada e risultati, finendo per perdere in casa con il Cagliari ed in ultimo col grigio pareggio con il Torino

In champions per ora si regge il confronto da primi in classifica nel girone e bisognerà attendere la prossima sfida con il Salisburgo per poter avere le idee più chiare.

In campionato, invece, la situazione è più complicata e la classifica piange. I tre punti persi con il Cagliari peseranno e la loro mancanza tiene il Napoli già distante dalla vetta. Senza alcun catastrofismo ed armati di sano ottimismo diciamo che manca tanto alla fine e tutto può ancora accadere. Eppure qualche minima valutazione va fatta.

Innanzitutto 2 sconfitte ed un pareggio, tolta la Juventus, contro formazioni alla portata del Napoli non è proprio un bottino da andar fieri. Senza contare che la difesa, apparsa mal messa e perforabile, con 10 gol subiti in 6 partite (visto lo 0-0 con il Torino), non lascia tranquilli. 

Ma ciò che preoccupa sono l’involuzione in fase offensiva e nel gioco espresso dal Napoli nelle ultime settimane. Soprattutto tenendo conto dei continui cambiamenti di modulo e di uomini che sembrano ritardare l’identità di questa squadra. E senza dimenticare le difficoltà che stanno palesando vari calciatori considerati uomini chiave nello scacchiere azzurro.

Mister Ancelotti che succede? Perchè si continua a sperimentare? Eppure avevamo la certezza della continuità tecnica che altre squadre non hanno.

Ad oggi il pluridecorato condottiero partenopeo non sembra ancora essere riuscito a rinsaldare le fila della squadra e del gioco e si è passati da vette impensabili a scivoloni imprevisti come nulla fosse. Circostanze che hanno ingrigito la piazza facendo nascere dubbi e preoccupazioni. 

Intanto sull’evoluzione della manovra. ormai si è capito che l’unico in grado di produrre giocate di qualità a centrocampo per far ripartire la manovra è Fabian Ruiz. Perchè non decidersi una volta per tutte? Perchè continuare a provare i vari Zielinski (fuori forma), Allan (poco portato) ed Elmas (poco esperto).

Per non parlare dell’attacco. Andava a gonfie vele, poi qualcosa si è inceppato. Le difficoltà di Insigne, Lozano e Milik sono palesemente sotto gli occhi di tutti. Come la risolviamo questa questione? Che fine ha fatto Younes?

Al momento si resta a 6 punti dalla vetta, dove c’è la Juventus, ma tutto è ancora fattibile. Ma le cose vanno sistemate ed anche in fretta. La sosta aiuterà a schiarirsi le idee? Perchè non sempre le scelte del mister sono sembrate “azzeccate”. 

Ancelotti trovi la quadra, è giunto il momento di chiarire e decidere, altrimenti si rischia di perdere per l’ennesima volta il treno… e non mi riferisco a “quel treno per Yuma“… fin troppo presto!

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie. Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.

Condividi
Articolo precedenteNazionale: Le 10 “prime volte” di Di Lorenzo
Prossimo articoloDe Canio: “Non sono catastrofico ma fiducioso sul Napoli”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.