Napoli: I gruppi organizzati contestano squadra e presidente, tutti colpevoli

1
1842

Arriva la contestazione dei gruppi organizzati all’esterno del San Paolo. Era attesa ed è arrivata proprio come ci si aspettava e nessuno è stato risparmiato. La protesta è stata verso tutti, sia verso i giocatori che verso De Laurentiis. Nessuno escluso.

Quanto accaduto in questi giorni è sfociato nella contestazione da parte di una nutrita rappresentanza dei gruppi organizzati, un centinaio all’incirca, nei confronti del Napoli, intesto come dirigenza e come squadra. 

Come prevedibile l’allenamento a porte aperte (per gli abbonati) al San Paolo è stata l’occasione per far sentire il proprio dissenso. Strategicamente posizionati davanti l’ingresso degli spogliatoi, nei pressi della Curva B, rappresentati dei gruppi organizzati hanno esposto uno striscione con la scritta “RISPETTO” ed intonato vari cori di protesta. “Giocatori mercenari siete voi“, “meritiamo di più” e “Napoli siamo noi” i cori più intonati verso i calciatori e “stai vincendo solo tu” quello verso De Laurentiis.

Per i tifosi tutti sono colpevoli nella surreale querelle che si è creata nel Napoli. La contestazione all’esterno dello stadio è durata poco più di mezz’ora.

Le testimonianze dei tifosi presenti all’interno dello stadio, tra i 200-300 presenti, raccontano di fischi ed ingiurie rivolte ai giocatori durante l’allenamento a porte aperte. La delusione e la rabbia dei tifosi ha trovato sfogo verso la squadra e soprattutto verso quei giocatori che, secondo le indiscrezioni, sarebbero stati tra i promotori dell’ammutinamento.

La giornata vissuta ieri all’interno dello stadio è stata tutt’altro che un’occasione per avvicinare la squadra al proprio pubblico. Erano anni che il Napoli non si allenava al San Paolo ed a porte aperte ed è un peccato che questo sia avvenuto in momento così pesante.

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie. Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.



1 COMMENTO

  1. Sono anni che vince solo ADL. Incassa gli introiti della Champions, si fa qualche plusvalenza. fa incassare al Consiglio di Amministrazione (composto da lui sua moglie e i suoi figli) svariati milioni. Non desidera altro. Ogni tanto si riempie la bocca parlando di “Stadio” “scugnizzeria” e via così per un altro anno.
    Stavolta però, se veramente va alla guerra contro l’intera squadra, ci rimette anche lui. Si ritroverà alla fine fuori dei primi 4 posti e con la squadra da sostituire. Dovrà ricominciare da capo. O vendere tutto. Ma non ai suoi prezzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.