Napoli-Bologna: come giocano gli avversari degli azzurri

0
649
bologna_2017-18.jpg

La redazione di NapoliSoccer.Net propone l’analisi degli avversari dei partenopei per prepararsi al prossimo match di campionato.

Napoli-Bologna è una gara valevole per la quattordicesima giornata di campionato. Entrambe le squadre sono reduci da un pareggio: i campani in trasferta contro il Milan, bolognesi in casa contro il Parma. 

La sfida è in programma domenica 1 dicembre alle 18. 

Il modulo del Bologna

Mihajlovic schiera i suoi giocatori con il 4-2-3-1. Il tecnico dei rossoblu ama proporre un calcio offensivo indipendentemente dall’avversario, impone il proprio gioco a costo di assumersi dei rischi in fase difensiva. 

Analizziamo i singoli reparti del Bologna

In porta c’è Skorupski, estremo difensore completamente integrato nel campionato italiano. 

In difesa Mbaye e Krejci occupano le corsie esterne, quest’ultimo sostituisce Dijks (trauma contusivo al piede destro, out per la 14a). Sono entrambi calciatori di spinta. Al centro torneranno titolari Danilo e Bani. Danilo guida la retroguardia rossoblu, è molto forte fisicamente e pericoloso sulle palle inattive. Con l’attuale tecnico ha migliorato notevolmente le sue prestazioni. 

A centrocampo davanti alla difesa agiranno Medel (roccioso mediano, poco incline alla costruzione) e Dzemaili il quale ha arretrato il suo raggio d’azione negli ultimi anni, in passato giocava più vicino all’area di rigore per sfruttare il tiro. 

Sulla trequarti ci sono tre giocatori: Orsolini parte da destra e si accentra per calciare in porta con il sinistro. Svanberg probabilmente sostituisce ancora una volta Soriano (uno degli elementi di spicco della compagine rossoblu) e Sansone che prende spesso la responsabilità di calciare punizioni e rigori. 

Palacio è la punta centrale. Attaccante in grado di concludere personalmente e di fornire assist per i compagni di squadra. Non ci sarà Santander: lesione di primo grado del bicipite femorale sinistro per l’attaccante, potrebbe tornare arruolabile per la metà di dicembre.

I punti forti del Bologna

Il Bologna è molto pericoloso in fase offensiva. La presenza di tanti giocatori d’attacco e la spinta costante dei terzini consente alla squadra di presentarsi con molti giocatori in area di rigore. Tra i trequartisti emerge Orsolini, giocatore in grande crescita e nel giro della Nazionale di Mancini. 

I punti deboli del Bologna

Il Bologna segna tanto (18 gol) ma paga in fase difensiva (22 reti incassate). La voglia di Mihajlovic di attaccare costantemente espone la retroguardia a pericolosi uno contro uno 

Il giocatore più importante 

Palacio nonostante l’età fornisce ancora un rendimento molto alto. In 852 minuti 4 gol e 1 assist; 1,6 tiri in media a partita; 75% della precisione nei passaggi; 1,7 duelli vinti a gara. Palacio è in grado di capire quando allargarsi per far spazio ai compagni e quando concludere personalmente. È una punta molto mobile e forte tecnicamente. 

 

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie. Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.