Liverpool-Napoli 1-1. Le pagelle di NapoliSoccer.NET: Tutto rimandato all’ultima giornata

1
975

LEPAGELLE.jpgAncora una partita senza vittorie in Champions, ancora un girone che si definirà all’ultima giornata, anzi, nessuno può dirsi già qualificato con il solo Genk già spacciato. Tutto rimandato all’ultima giornata, quindi. Nessuno può fare calcoli. Il prossimo sarà un turno da dentro o fuori, per Liverpool, Napoli e Salisburgo. Tre squadre sicure di continuare il loro cammino in Europa, nessuna di poterlo fare in Champions. Tutto rimandato, dicevamo. Serve però un Napoli con lo spirito visto stasera. 

Meret: 6,5 –
Era da 7 fino all’errore al 54′, quando Koulibaly salva un pallone che era praticamente già dentro. Incolpevole sul goal, Lovren entra come un coltello caldo nel burro. Il burro è la difesa di Mertens.

Maksimovic: 6 – Fa il possibile. Però Mané e Firmino sono tanta ma tanta roba. Anche troppa per il difensore azzurro che, di riffe o di raffa, se la cava non senza difficoltà

Manolas: 7 – Non parte benissimo poi trova tempi e misura e si mette in evidenza come uno dei migliori in campo. 

Koulibaly: 7 – Pronti via, Salah lo ridicolizza. Poi il capitano di giornata prende le misure e con Manolas alza le barricate. Un salvataggio sulla linea in occasione dell’unico (grave) errore di Meret vale quanto un goal fatto.

Mario Rui: 6,5 – Lo scorso anno Salah si prese gioco di lui. Nella gara di andata, quest’anno il portoghese si prese la sua personale rivincita. Ad Anfield il confronto può essere definito pari. Però che emozione vedere Mario Rui strappare la palla dai piedi al marocchino. 

Di Lorenzo: 7 – Robertson non è un cliente facile. Ancelotti tiene Callejon in panca e mette il terzino azzurro in mediana. Primo tempo sontuoso. Nella ripresa rincula come rincula tutta la squadra. Però riesce a tenere il campo e a limitare in maniera decisiva il forte terzino scozzese e ad aiutare Maksimovic.

Allan: 7 – Lucido per tutti i novanta e passa minuti. Una prestazione che non gli si riconosceva da sempre, forse favorito dalla partita che il Napoli affronta con spirito provinciale chiudendosi a riccio e talvolta piazzando il bus davanti a Meret.

Fabian: 6 – Il fisico lo aiuta. La testa meno. Buona gara in contenimento, largamente insufficiente quando si tratta di trovare la giocata giusta. Nel primo tempo almeno 4 errori di fila.

Zielinski: 6 – Falso esterno, gioca più da interno di centrocampo che da esterno andando a fare “spessore” in una mediana votata al contrasto senza avere altri interditori di ruolo oltre Allan. Buono comunque il supporto difensivo, meno in fase di costruzione. Ma forse oggi andati in vantaggio, c’era da cantare e portare la croce. Dall’85’ Younes: SV – 

Mertens: 6,5 – Al netto delle consegne tattiche, è protagonista di una buona gara e di un goal di ottima fattura. Cerca spesso l’intesa con Lozano. Non irreprensibile nell’azione del pari inglese. Dal 81′ Elmas: SV –

Lozano: 6 – In avvio scambia spesso con Mertens e sembrano trovare buone soluzioni. Poi finisce lentamente per perdersi in mezzo alla difesa del Liverpool senza riuscire a inventare la giocata necessaria a produrre qualcosa di buono o almeno una emozione. Dal 72′ Llorente: SV – Corricchia di qua e di là senza trovare lo spunto necessario. D’altra parte fino a 10 dal termine gli azzurri, nella ripresa, non entrano mai nell’area avversaria, non dico tirare.

Domenico Infante – NapoliSoccer.NET



1 COMMENTO

  1. Grande risultato contro una squadra fin qua fortissima.
    Speriamo di invertire il trend dell’ultimo periodo.
    Lozano continua a deludere.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.