Le pagelle di Udinese-Napoli; Di Lorenzo e Zielinski i migliori

3
1215
LEPAGELLE.jpg

Il Napoli non riesce più a vincere. Zielinski gioca un buon secondo tempo. Di Lorenzo ha forza e qualità. Male Insigne e Mertens. 

Il Napoli ottiene il sesto pareggio in quindici partite, 5 punti nelle ultime 7 gare di Serie A. La squadra di Ancelotti non riesce a venir fuori dal momento difficile nonostante il ritiro. Gli azzurri ci provano nella ripresa ma dopo il pareggio di Zielinski manca la cattiveria per ribaltare l’iniziale vantaggio di Lasagna. 

Le pagelle dei partenopei: 

Meret 6: nessun intervento decisivo. Non ha particolari colpe sul diagonale di Lasagna. 

Di Lorenzo 6,5: primo tempo timido, ripresa giocata con un altro piglio. Il terzino della Nazionale spinge tanto e mette al centro palloni pericolosi. Il migliore del Napoli insieme a Zielinski. 

Manolas 6: nei duelli in velocità è quasi imbattibile. L’intesa con Koulibaly è da migliorare, i due centrali non sembrano muoversi in sinergia. 

Koulibaly 5: soffre oltremodo il duello con Okaka, il bianconero non disdegna il contatto fisico con il centrale partenopeo; perde Lasagna in occasione del vantaggio dei padroni di casa. 

Mario Rui 6: partita diligente, copre la fascia di competenza e quando ha spazio prova ad arrivare al cross.

Callejon 5,5: buona prova da un punto di vista tattico. Nella ripresa trova una discreta intesa con Di Lorenzo, si accentra per lasciare spazio alle iniziative dell’ex Empoli.

Zielinski 6,5: tiene poco la posizione nei primi 45 minuti, non riesce a fare filtro nella zona centrale occupata con l’ausilio di Fabian Ruiz. Nel secondo tempo gioca con maggiore determinazione. Trova un bel gol: il tiro sul secondo palo sorprende Musso. 

Fabian Ruiz 5: partita insufficiente dello spagnolo. Non offre nel cuore del centrocampo un’adeguata copertura e latita anche in fase offensiva. Deve ritrovare le giocate di qualità dello scorso campionato. 

Insigne 5: voto parzialmente giustificato dal ruolo: fare l’esterno sinistro del centrocampo azzurro non gli consente di avvicinarsi all’area avversaria. Dal numero 10 della Nazionale però è lecito attendersi giocate decisive. Dal 46′ Llorente 5: questa volta non riesce ad incidere, potrebbe sfruttare con maggiore efficacia i cross provenienti principalmente dalla fascia destra. 

Lozano 5: non riesce ad essere pericoloso. L’Udinese gli chiude tutti gli spazi, non sfrutta la sua qualità migliore: il contropiede. Dal 62′ Younes 5: entra al posto di Lozano e dal messicano eredita la prestazione incolore. 

Mertens 5: è difficile commentare le prestazioni così scialbe di uno degli attaccanti migliori della storia del Napoli. Dries sembra aver perso il sorriso e la grinta che lo caratterizzava. 

All. Ancelotti 5: schiera ancora una volta i suoi giocatori con il 4-4-2. Insigne da esterno di centrocampo conferma la scarsa incisività, i centrali di centrocampo costruiscono poco e difendono male. Lozano non può giocare spalle alla porta. Il Napoli crea poco in attacco e subisce gol facilmente. Il presidente lo ha confermato, lui ha il dovere di provare soluzioni differenti. 

Leggi anche il COMMENTO ed I QUADRI di Udinese-Napoli

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie. Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).



3 Commenti

  1. Accanto a Juve e Inter, gli ultimi risultati hanno assegnato anche i rimanenti due posti per la Champions.
    Sarà difficile, anzi impossibile a questo Napoli, di scalzare Roma o Lazio.
    Adesso vedremo cosa farà ADL per porre riparo al disastro da lui stesso provocato, Perché liberarsi di Albiol senza sostituirlo solo un grande incompetente poteva farlo. Perché liberarsi di Hamsik, Rog e Diawara e prendere il solo Elmas, solo un grande incompetente poteva farlo.
    Di Lozano mi colpì molto il commento di un tifoso del Napoli che vivendo vicino al PSV ne guardava spesso le partire. Ebbene quel tifoso in tutta tranquillità affermò che Lozano era solo un giocatore normale. Quello che fino adesso si è dimostrato.
    Se dipendesse da me, ricomprerei Albiol. Almeno sistemerei provvisoriamente la difesa.
    Più probabilmente assisteremo invece ad un ridimensionamento delle ambizioni del Napoli.
    Scordiamoci quindi le prime posizioni alla faccia dei tifosi e di quanti continuano a sostenere la squadra.

  2. Sostanzialmente d’accordo con Osco tranne che per il fatto che si ricordano errori clamorosi di Albiol così come partite in cui, in assenza di Albiol, Koulibaly fu impeccabile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.