Napoli-Fiorentina 0-2: la versione peggiore della squadra di Gattuso perde anche contro la Fiorentina

0
481

La Fiorentina di Iachini ha vinto per 2-0.

La Fiorentina ha battuto per 2-0 il Napoli e la squadra azzurra ha collezionato la terza sconfitta consecutiva in campionato

Un primo tempo molto a tinte viola fin dall’inizio, quando la squadra ospite è stata subita pericolosa ma solo una provvidenziale chiusura di Manolas ha evitato il peggio.

Sugli sviluppi del calcio d’angolo successivo il colpo di testa di Milenkovic è stato facile preda di Ospina.

Nei minuti seguenti il Napoli ha avuto un buon possesso palla, mentre la Fiorentina ha provato a chiudere gli spazi ma al 9’ la viola ha avuto una grossa opportunità per passare in vantaggio: sul cross di Lirola, Castrovilli, a pochi metri dalla porta, non ha impattato bene la palla.

All’11’, dopo tanta imprecisione nei passaggi si è rivisto il Napoli; la semirovesciata di Milik ha chiamato Dragowski ad un intervento prodigioso.

Al 16’ un presunto fallo di mano di Allan in area ha tenuto il gioco fermo per 2 minuto ma dopo un con il VAR l’arbitro Pasqua non ha concesso il rigore.

Al 23’ la chiusura in extremis di Caceres su Callejon ha evitato guai peggiori per la Fiorentina.

Al 25’ la squadra viola è passata in vantaggio: azione molto organizzata del club gigliato, Benassi ha servito palla a Chiesa, che di punta ha infilato in rete.

Il gol degli ospiti è nato sulla fascia sinistra del Napoli, corsia sulla quale Luperto è apparso molto in difficoltà già nei minuti precedenti.

Dopo il gol subito il Napoli ha abbozzato una timida reazione ma al 27’ il tiro di Insigne è stato centrale e di facile lettura per Dragowski, mente al 29′ c’è stata una grande percussione di Zielinski ma la palla è terminata di pochi centimetri fuori.

Al 30’ nuovamente viola pericolosa ma Ospina prima si è superato su un colpo di testa di un avversario ma successivamente non ha potuto nulla su un gran tiro di Cutrone terminato in porta, che poi è stato annullato dal VAR per fuorigioco.

Al 35′ gran palla di Fabian Ruiz per Callejon, lo spagnolo ha colpito la palla di testa ma solo davanti alla porta ha mandato di poco a lato.

Al 37’ ancora Napoli pericoloso ma il tiro a giro di Zielinski è stato debole e di facile lettura per l’estremo difensore avversario.

Al 41′ ultima azione del primo tempo con Cutrone che ha servito Benassi, il quale ha tirato ed Ospina ha respinto un po’ in affanno.

Nella ripresa pronti via ed è subito pericolosa la Fiorentina, il cross di Chiesa è stato insidioso ma Cutrone non è arrivato di poco.

Al 51’ Insigne ha tirato dal limite ma ha colpito il palo esterno.

Al 55′ grande triangolazione nella Fiorentina con Chiesa che è andato al tiro da pochi passi ed ha chiamato Ospina ad un intervento miracoloso.

Al 56′ è entrato il neo acquisto Demme ed è uscito Allan, il quale è andato direttamente negli spogliatoi.

Al 58′ palla perfetta di Insigne per Callejon, il quale si è trovato solo davanti alla porta ma pensando di essere in fuorigioco ha tira addosso a Dragowski ed ha sciupato il possibile gol del pari.

Il vortice delle sostituzioni ha abbassato il ritmo della partita; infatti al 62′ è uscito Zielinski ed è entrato Lozano, mentre al 65’ nella Fiorentina è entra Vlahovic ed è uscito Cutrone.

Sulla lunga il Napoli ha avuto il possesso del pallone ma non è riuscito a creare occasioni degne di nota.

Al 74’ la Fiorentina ha raddoppiato: gran palla di Chiesa per Lirola, che ha servito Vlahovic, il quale con un tiro a giro dalla distanza ha insaccato in rete.

Al 75′ ultimo cambio del Napoli con Callejon che ha lasciato il posto a Llorente.

Al 77′sul Cross di Di Lorenzo, il colpo di testa di Llorente è terminato alto. Al termine dell’azione la Fiorentina ha effettuato un altro cambio; infatti è uscito Chiesa ed entrato Sottil.

All’80′ il tiro di Castrovilli è terminato di poco alta.

All’84’ punizione di Insigne che ha mostrato la difficoltà mentale della squadra; infatti il passaggio è stato totalmente sbagliato.

Nei minuti finali la Fiorentina ha gestito il vantaggio di due reti ed il Napoli non ha creato grosse occasioni per tentare di riaprire la partita.

Senza dubbio stasera si è visto il peggior Napoli della gestione Gattuso, il tecnico azzurro ha sbagliato la scelta tecnica di partire con Luperto a sinistra, Hysaj a destra e Di Lorenzo al centro.

Sulla fascia di pertinenza di Luperto, la squadra viola ha trovato costantemente delle praterie nelle quali inserirsi.

Solo al 37’ del primo tempo il tecnico azzurro ha cambiato ordine alla difesa, spostando Hysaj a sinistra, Luperto al centro e Di Lorenzo a destra, dando un po’ più di sistemazione difensiva alla squadra.

Nella ripresa il Napoli è parso senza idee e un po’ in confusione; infatti ha avuto un possesso sterile e non è riuscito a azioni degne di nota per mettere in difficoltà la squadra avversaria.

Grazie a questo atteggiamento del Napoli, la squadra viola non ha avuto grosse difficoltà a gestire il gol di vantaggio e segnare il secondo gol con cui ha chiuso la partita.

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).

Napolisoccer.NET è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie CLICCA QUI.

 


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.