Napoli-Fiorentina: come giocano gli avversari degli azzurri

0
546
logo-fiorentina_x600.jpg

La redazione di NapoliSoccer.Net propone l’analisi degli avversari dei partenopei per prepararsi al prossimo match di campionato.

Napoli-Fiorentina è una gara valevole per la giornata numero 20 del massimo campionato italiano. Azzurri a 24 punti, 28 gol fatti, 26 subìti. Ospiti con tre punti in meno, 23 gol fatti, 29 subìti. La sfida è in programma sabato 18 gennaio alle ore 20:45. 

Partenopei reduci dalla sconfitta di Roma contro la Lazio per 1-0. Viola vittoriosi nell’ultimo turno contro la Spal, una partita brutta dal punto di vista spettacolare ma importante per il successo finale. 

Napoli-Fiorentina sarà diretta dall’arbitro Pasqua, Fabbri al Var. 

Il modulo della Fiorentina

Iachini, subentrato a Montella, schiera i suoi calciatori con il 3-5-2. Tre difensori forti nel gioco aereo, due esterni bravi sia in fase offensiva che difensiva, due punte rapide che attaccano bene la profondità. 

Analizziamo i singoli reparti della Fiorentina

In porta c’è Dragowski, portiere molto elastico. 

In difesa agiranno: Milenkovic, fortissimo di testa e molto pericoloso sulle palle inattive; Pezzella, capitano e bandiera della viola, rapido e bravo nell’anticipo; Caceres, esperto e capace di accompagnare l’azione offensiva. 

A centrocampo Pulgar è il regista, calcia tutte le palle inattive compresi i rigori. Iachini ha rispolverato Benassi, capace di segnare molti gol in campionato pur essendo un centrocampista; Castrovilli è l’altro interno, giocatore in costante evoluzione tecnica, fortissimo tecnicamente e nella protezione della palla. 

Gli esterni saranno Lirola e Dalbert, bravi sia in fase difensiva che in proiezione offensiva. Dalbert è più propenso all’assist mentre Lirola entra spesso in area di rigore in posizione centrale. 

In attacco c’è Chiesa, una stella del calcio italiano anche se non sta vivendo una stagione esaltante,  non ha ancora la forza per giocare su tutta la fascia per cui il tecnico lo ha avvicinato alla porta. Cutrone è il nuovo acquisto viola, è un calciatore bravo rapido e con un ottimo senso del gol. 

I punti forti della Fiorentina

Il nuovo allenatore ha dato una mentalità più operaia rispetto al passato. La forza attuale della Fiorentina è la concentrazione in fase difensiva e le ripartenze rapide con i due attaccanti e Benassi che si inserisce in area.

I punti deboli della Fiorentina

La fase offensiva è da registrare: Chiesa non è un attaccante puro, Cutrone è arrivato da poco e non ha ancora i novanta minuti nelle gambe. I due esterni concedono sempre qualcosa in fase difensiva. 

Il giocatore più importante 

Pezzella è la guida tecnica e agonistica della squadra. Il difensore argentino ha 28 anni, è alto 187 centimetri ha giocato sinora 1347 minuti e segnato 2 gol. È stato ammonito 7 volte, tira in media a partita 1.7 volte, vince 2.9 duelli aerei, 84.7% della precisione nei passaggi. 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.