Napoli-Fiorentina 0-2: le pagelle di NapoliSoccer.Net; azzurri in confusione totale

2
1180
LEPAGELLE.jpg

La Fiorentina batte il Napoli al San Paolo. Azzurri in costante involuzione di gioco e risultati. Gattuso è in grande difficoltà. 

Il Napoli non riesce più a vincere, gli azzurri sono in grandissima difficoltà in termini di gioco e risultati. La Fiorentina ha meritato la vittoria in quanto ha saputo aspettare il Napoli e ripartire in contropiede sfruttando le qualità dei due calciatori migliori in campo: Chiesa e Castrovilli

Ospina salva in più occasioni la porta azzurra, tante le prestazioni negative. Il crollo è totale, Gattuso deve lavorare per arrestare la caduta ma anche il tecnico azzurro sta palesando lacune nella scelta degli uomini e nelle disposizioni tattiche. Si sta concretizzando una delle peggiori stagioni della storia partenopea. 

Le pagelle di NapoliSoccer.Net 

Ospina 7: salva la porta del Napoli per due volte su Chiesa, nel primo tempo su colpo di testa, nella ripresa su un tiro a volo dall’interno dell’area di rigore (assist straordinario di Castrovilli). Non può nulla sui gol di Chiesa e Vlahovic. 

Hysaj 4,5: soffre tutti i giocatori che transitano dalle sue parti. Nella ripresa rischia l’espulsione per proteste reiterate. 

Di Lorenzo 4,5: Gattuso ha una grande colpa, aver abbassato la qualità delle prestazioni di una delle poche note liete di questa stagione. L’ex Empoli Empoli centralmente non riesce a giocare, quando passa a destra Dalbert, Castrovilli e Chiesa lo mettono in costante difficoltà. 

Manolas 4,5: Cutrone e Chiesa sono due frecce che giocano sull’intero arco dell’attacco. Il centrale azzurro non ha punti di riferimento e non trova la collaborazione di Di Lorenzo prima e Luperto poi. 

Luperto 4: parte a sinistra e Lirola lo salta sistematicamente, Gattuso decide di spostarlo al centro e fa ancora peggio. Cutrone e Chiesa fanno ciò che vogliono. Nell’azione del secondo gol decide di non affrontare Vlahovic, indietreggia e consente il tiro sul secondo palo all’attaccante viola. 

Allan 5: corre tanto e si inserisce spesso in area di rigore, non manca l’impegno ma commette un grave errore quando, servito da Insigne in area, non calcia di sinistro, prova a portare il pallone sul destro consentendo il ritorno dei difensori viola. Sostituito nella ripresa corre direttamente negli spogliatoi, il viso corrucciato e deluso sono lo specchio delle difficoltà dei partenopei. Dal 56′ Demme 4,5: si piazza davanti alla difesa e prova a dare ordine alla manovra, non ha nessuna colpa per il momento che vive il Napoli ma la sua prestazione è incolore. 

Fabian Ruiz 4,5: due passaggi molto belli per Milik che calcia in acrobazia e Callejon che di testa fallisce un’occasione clamorosa, poi sparisce. Benassi e Castrovilli vanno ad un passo totalmente differente. Lo spagnolo non riesce ad essere efficace in fase difensiva. 

Zielinski 4,5: la cosa migliore la fa quando sfiora l’incrocio dei pali con un bel tiro dal limite. Come Fabian Ruiz non offre un apporto adeguato in fase attiva e passiva. I due interni di centrocampo degli ospiti lo mettono in grande difficoltà. Dal 64′ Lozano 4,5 prova a puntare l’uomo e soltanto in una circostanza mette in difficoltà Dalbert, costringendolo al fallo ed alla conseguente ammonizione. 

Callejon 4: qualche taglio interessante in avvio di partita ma i compagni non riescono a trovarlo. Fallisce un gol incredibile nella prima frazione di gioco, il suo colpo di testa sfiora il palo ma era solo in area di rigore a pochi metri da Dragowski. È la brutta copia del giocatore ammirato per anni al San Paolo. Dal 75′ Llorente 4,5: lento e macchinoso come siamo ormai abituati a vederlo, non riesce a mettere in campo la sua esperienza. 

Milik 5: una bella parata del portiere avversario gli nega il gol in acrobazia in avvio di gara. Fa poco ma non per colpa sua, viene servito male. Quando può fa salire la squadra, non trova  collaborazione negli esterni d’attacco e nei centrocampisti. Gli esterni difensivi non riescono mai a servirlo in area. 

Insigne 5: gioca male nella prima frazione di gioco. Nei primi dieci minuti della ripresa crea due buone occasioni, dapprima serve con un bel passaggio filtrante Allan in area di rigore, poco dopo calcia dal limite dell’area e colpisce il palo esterno. Gioca tanti palloni ma è poco efficace. 

All. Gattuso 4: è in confusione totale. Inizia la partita con Luperto a sinistra e Di Lorenzo centrale, entrambi fanno male. Ha svalutato le uniche note liete della prima parte di campionato: l’ex Empoli era il miglior terzino destro del campionato, ora è un centrale mediocre; Meret era tra i migliori portieri d’Europa ma giudicato poco adatto al suo gioco per scarsa abilità tecnica. Inspiegabile la sostituzione di Allan. Fa piacere si assuma sempre le sue responsabilità ma il Napoli è in caduta libera. Dovrà lavorare tanto e cercare soluzioni immediate. 

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie. Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).



2 Commenti

  1. Il Napoli è allo sbando. I giocatori sono sbandati e confusi mentalmente. In questi frangenti ci si aggrappa a qualcuno a chi riesce a mantenere la rotta giusta a chi incarna l’anima della squadra.
    Nel Napoli attuale non c’è una figura simile. Lo poteva essere Reina, lo poteva essere Albiol, lo poteva essere soprattutto Hamsik; tutti sbattuti fuori chi in modo rozzo, chi in modo scriteriato.
    Paradossalmente io spero che l’anima della squadra la possano incarnare i due nuovi, specialmente Demme che è voluto venire al Napoli a tutti i costi, a prescindere dai soldi.
    In questa ora buia tacciono i procuratori, che appena i loro assistiti fanno qualche buona prestazione, sono pronti a magnificarli e a rivendicare migliori contratti.

  2. Mai visto un allenatore cosi…ASINO. Comunque, se si vuole rimediare, fuori dalla squadra : Callejon, Insigne, Fabian Ruiz, mettendo in campo la seguente formazione: Meret, , Maksimovic Manolas, Koulibaly, Mario Ruiz, Di Gennaro, Demme, Lobotka, Allan, Zielinski e Milik, adottando il modulo 4-5.1. Altrimenti buona notte ai suonatori. Certo che Gattuso è veramente scarso. Fa piangere!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.