Napoli-Juventus: come giocano gli avversari degli azzurri

0
602
Napoli-juventus

Napoli-Juventus. La redazione di NapoliSoccer.Net propone l’analisi degli avversari dei partenopei per prepararsi al prossimo match di campionato.

Napoli-Juventus è una gara in programma domenica 26 gennaio alle 20:45. Azzurri a 24 punti, 28 gol fatti, altrettanti subìti. Bianconeri primi a 51 punti, 39 gol fatti, 19 subìti. Padroni di casa reduci dalla sconfitta casalinga contro la Fiorentina, ospiti vittoriosi in casa contro il Parma. 

Il modulo della Juventus

Sarri schiera i suoi uomini con il 4-3-1-2. I due terzini spingono molto. Devono ancora ambientarsi al meglio due centrocampisti titolari: Ramsey e Rabiot. Higuain è un candidato ad una maglia da titolare in attacco ma Sarri si affiderà al duo Dybala-Ronaldo probabilmente anche per Napoli-Juventus.

Napoli-Juventus. Analizziamo i singoli reparti della Juventus

In porta c’è Szczesny, portiere di altissimo livello che ha raccolto l’eredità di Buffon.

In difesa Cuadrado sarà schierato basso a destra, il colombiano ha caratteristiche estremamente offensive; al centro ci saranno Bonucci e De Ligt, (Chiellini e Demiral sono infortunati), il primo è la certezza del reparto arretrato, forte dell’impostazione del gioco e pericoloso in area avversaria. De Ligt ha incontrato grandi difficoltà nei primi mesi italiani ma ha ottime potenzialità. A sinistra potrebbe recuperare Alex Sandro, escluse lesioni al costato, il terzino potrebbe creare molti problemi alla difesa azzurra, bravo nei cross e nel tenere la posizione. 

A centrocampo Pjanic è il regista: tecnica sopraffina, tempi di gioco, calci di punizione forti e precisi. Gli interni saranno Matuidi e Rabiot, il primo non ha grandi doti tecniche ma recupera tanti palloni e copre la posizione di Ronaldo; il secondo non ha ancora espresso le sue qualità in Italia. Il trequartista sarà Ramsey, calciatore di grande temperamento e capacità di inserimento in area avversaria. 

In attacco la scelta dovrebbe ricadere su Dybala e Ronaldo. L’argentino è tornato a giocare vicino alla porta rispetto al passato, esprimendo le sue infinite qualità tecniche. Il portoghese segna con regolarità e prova a candidarsi al ruolo di capocannoniere del campionato. 

Queste dovrebbero essere le scelte di mister Sarri per Napoli-Juventus ma non sono escluse sorprese.

I punti forti della Juventus

Sono tanti i punti di forza: la solidità difensiva, marchio di fabbrica bianconero da anni; la spinta degli esterni difensivi coperti dagli interni di centrocampo; l’attacco può contare su calciatori di caratura internazionale: Ronaldo, Dybala, Higuain. I calciatori in panchina potrebbero formare una squadra in grado di competere per lo scudetto. 

I punti deboli della Juventus

Nonostante la superiorità tecnica e numerica della rosa juventina, i bianconeri non riescono quasi mai a convincere ed ottenere i tre punti con un punteggio largo. Sarri non ha dato l’impronta di gioco che i dirigenti bianconeri si auguravano. Ronaldo spesso toglie a Pjanic e Dybala i calci piazzati, il portoghese a differenza degli altri due giocatori è meno efficace. 

Il giocatore più importante 

Ronaldo è il calciatore più carismatico ed il più in forma in questo momento. In Serie A 1495 minuti, 16 gol, 2 assist. Calcia in porta 5,8 in media a partita, 84,5% della precisione nei passaggi, 1 duello aereo vinto. 

 

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie. Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.