Napoli-Lecce 2-3. Tornano i fantasmi al San Paolo: Le pagelle di NapoliSoccer.NET

2
1434
LEPAGELLE.jpg

Il Napoli perde ancora al San Paolo e contro il Lecce perde anche l’occasione di accorciare la classifica in ottica qualificazione Europa. Una sconfitta che richiama i fantasmi del passato. Male il Napoli, ma ancora una volta gli azzurri vengono penalizzati dalle scelte dell’arbitro.

Ospina: 5 – Impegnato pochissimo nel primo tempo perchè il Napoli gioca prevalentemente nella metà campo leccese. Quando però è chiamato in causa non interviene in maniera risolutiva favorendo i primi due gol dei pugliesi.

Di Lorenzo: 5,5 – Dopo un mese ritorna nella posizione a lui più congeniale ma senza particolare profitto. Deve rivedere i meccanismi da terzino.

Maksimovic: 5,5 – Nessuna colpa particolare ma è la coppia difensiva centrale che oggi proprio non va, lui e Koulibaly non riescono a tenere gli attaccanti leccesi.

Koulibaly: 5 – E’ il lontano parente del gigante ammirato fino a poco tempo fa. Deve assolutamente ritrovarsi ed in fretta.

Mario Rui: 7 – E’ il più propositivo della partita con continue incursioni lungo la fascia di competenza. Nella prima frazione di gioco offre cross a ripetizione che potevano essere sfruttati in maniera diversa dagli attaccanti napoletani.

Lobotka: 4,5 – Il neoacquisto azzurro è stato oggi il peggiore in campo. Nei 45 minuti che è stato in campo è sembrato proprio un pesce fuor d’acqua.

Demme: 6 – La squadra ha finalmente il suo metronomo di centrocampo, come una lavatrice pulisce ogni pallone che gli capiti a tiro.

Zielinski: 6 – Soffre nel primo tempo che è costretto a giocare spalle alla porta, nel secondo tempo ritrova vigore e buone giocate da mediano puro al fianco di Demme.

Politano: 6 – Parte forte con buone giocate sulla fascia destra. Alla distanza la forma fisica da ritrovare e il cambio modulo lo penalizzano.

Milik: 6 – Si divora un gol in avvio di partita, ne segna uno facile facile che per poco non sbagliava e si procura un netto rigore che solo la malafede arbitrale gli porta via.

Insigne: 5,5 – Cerca di darsi da fare in qualche modo, la voglia non gli manca ma non incide sulla partita come si vorrebbe da un talento come lui.

Sostituzioni:

Mertens: 6,5 – Cambia il volto della partita appena entra in campo dando la scossa giusta e creando la giocata di furbizia che consente il momentaneo pareggio. Alla distanza si spegne come tutta la squadra.

Callejon: 6 – Entra in campo quando i giochi sono già fatti ma con una giocata sul finale di partita segna l’inutile due a tre.

Lozano: sv – troppo poco tempo per una valutazione.

Pino Chianese NapoliSoccer.NET

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo su NapoliSoccer.NET ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie sul Napoli (news, calcio, calciomercato e tanto altro). Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.



2 Commenti

  1. È chiaro da inizio campionato che senza Albiol la difesa del Napoli è impresentabile. A gennaio colpevolmente non si è fatto nulla. Gattuso ci ha messo il suo insistendo con Ospina. Adesso l’Europa c’è la possiamo solo sognare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.