Gattuso alla stampa: “Partita di grandi contenuti tattici. Proveremo a pressare più alti e ad uscire meglio”

0
665
Napoli-Parma: Gattuso

Gennaro Gattuso ha risposto alle domande dei giornalisti nella conferenza stampa dopogara di Napoli-Barcelona. Queste le sue parole raccolte dalla redazione di NapoliSoccer per i propri lettori. 

“Il Barcelona ha trovato difficoltà perché abbiamo giocato una partita molto attenta, non concedendo la profondità. Siamo stati bravi, abbiamo sbagliato una sola cosa, sul goal. Avevamo preparato sistematicamente anche quella giocata, e lì i centrali potevano scivolare meglio. Se il Barcelona non ha fatto quanto fatto tre giorni fa, è merito del Napoli.

Non so le condizioni di Mertens e Insigne. Dries aveva la caviglia gonfia, e anche Lorenzo. Domani il dottore li visiterà, io non lo sono. Spero di averli a disposizione sabato contro il Torino.

Sono dispiaciuto perché abbiamo commesso un mezzo errore in fase difensiva e ci hanno castigato. In panchina non avevo visto che quando Lorenzo ha tirato c’erano due giocatori in area, anche Callejon ha avuto una grandissima occasione. C’è delusione perché abbiamo fatto una partita di grande sofferenza, a livello tattico la squadra ha sbagliato poco e niente. 

Abbiamo provato a palleggiare ma non riuscivamo a uscire dalla posizione in cui ci eravamo andati a chiudere, e lì potevamo fare meglio. Mi è piaciuta la voglia di non far passare nulla, di giocare di reparto in tutte le zone del campo e di non calare l’attenzione per 90 minuti. Tra 1-0 e 1-1 non cambia nulla contro il Barcelona. Voglio che ora la testa sia al Torino e alla Coppa Italia, la gara di oggi ci deve dare la consapevolezza che di squadra possiamo fare grandi partite. Il sogno del Camp Nou è andare lì a fare le stesse cose 15 metri più avanti.

Spero che venga fuori da parte nostra che non pensiamo che sia finita. Non vogliamo perdere nemmeno una partita di tressette a perdere. Ce l’andremo a giocare sicuramente, non è finito nulla. 

Il merito oggi è dei ragazzi. A livello tattico e di concetti è stata una grandissima partita di grandi contenuti. Qualcuno può storcere il naso, ma con Setien il Barça ha iniziato a verticalizzare. Il Barça oggi poteva andare solo sull’esterno perché siamo andati bravi su questo. Loro ti fanno venire il mal di testa perché si inseriscono sistematicamente. 

Dobbiamo essere bravi a migliorare due cose, specialmente nel giocare con loro. Provare a fare pressione 10 – 15 metri più avanti, e oggi noi eravamo già usciti dalla pressione e il terzino opposto ci davano ampiezza, e invece ci siamo arrivati poco. Nelle tre occasioni l’abbiamo trovata questa giocata e tecnicamente possiamo fare meglio. Con Messi e Griezmann alle spalle vuoi giocare sempre in sicurezza, lo so. Ma per il ritorno sono queste le cose da migliorare”. 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.