Grassani: “Bisogna attingere dalla sensibilità di tutti”

0
491
Interviste-radio.jpg

L’avvocato Grassani ha concesso un’intervista a Radio Kiss Kiss Napoli, dichiarazioni sintetizzate per i lettori di Napolisoccer.Net: “In ambito sportivo questo tipo di istituto non è codificato. Stiamo esplorando un terreno vergine. Ma ci sono illustri precedenti, in altri contesti lavoratori, come nello spettacolo, dove se l’impresario scrittura un attore o un cantante per una rappresentazione teatrale, che poi non va in scena non per colpa dell’impresario ma per causa di forza maggiore, a quel punto il cantante o l’attore non può rivendicare il suo compenso contrattuale. Questo è il contesto generale. Dunque: per causa di forza maggiore il datore di lavoro, ossia il club, è sollevato dall’onere di retribuire lo sportivo. Oramai tutto il mese di marzo non si giocherà, la società non può allenare né usufruire delle prestazioni né far crescere il bagaglio tecnico del calciatore attraverso riunioni in sede. E tutto questo non avviene per colpa dei club, per questo il compenso va sospeso. Quando l’atleta si ripresenterà agli ordini dell’allenatore avrà, inoltre, un patrimonio che si sarà decrementato. L’allenamento, ad esempio, non sarà lo stesso, la parte atletica sarà da reimpostare. Il club, quindi, se dovesse pagargli lo stipendio avrebbe un doppio danno, perché poi deve applicare una full immersion del suo staff sul giocatore, quindi deve lavorare anche di più. Bisogna attingere dalla sensibilità di tutti.

Non ho sensazioni, non so se i calciatori sono più o meno favorevoli. I presidenti lo sono maggiormente. Ma qui non è un problema di posizioni sindacali, si tratta di comprendere l’assoluta eccezionalità e irrepetibilità di ciò che sta accadendo. Un sacrificio dei calciatori consentirebbe ai club di limitare i danni e ripartire con qualche certezza in più. Noi abbiamo 80 club, società di capitali, che tra Serie B e Serie B, rispetto alle quali questa tragedia avrà un impatto ancor più devastante. Se noi abbiamo perso in termini di diritti tv, biglietti al botteghino, abbonamenti di cui si chiederà il rimborso anche voi che siete i co-protagonisti del tutto non potete esimervi. Si può ragionare sulle percentuali, ma in questo momento bisogna affidarsi alle risorse interne per ripartire. Un bell’accordo intersindacale tra leghe, calciatori, associazioni calciatori, direttori sportivi, preparatori atletici, possa dare un segnale importantissimo a tutto il Paese”.

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie. Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.