Reina: “Al Napoli ho ritrovato il sorriso”

0
403

Pepe Reina ha concesso un’intervista a Mundo Deportivo, dichiarazioni sintetizzate per i lettori di Napolisoccer.Net: “Oramai ne parlo al passato, sono passati 18 giorni dai primi sintomi e mi sento bene. Spero solo che non ricompaiano. E’ un virus che è costato la vita a tanta gente, ma per tanti altri dopo 4-5 giorni i sintomi passano. Si può guarire, insomma. Ho avuto mezzora critica, in cui non riuscivo a respirare. Poi nei giorni seguenti mal di testa costante, stanchezza e febbre alta. L’importante è saper affrontare la cosa mentalmente. Per noi è più semplice, abbiamo una casa grande ed il giardino, ma tante altre persone non sono in queste condizioni.

Ho sentito ex compagni che non sentivo da tempo, per esempio Kuyt o Benayoun.

Ho avuto la fortuna di aver fatto una buona carriera, ora spero di terminare l’anno con la salvezza dell’Aston Villa e il Milan in Champions.

Cercherò di allungare la mia carriera fin tanto che testa e fisico reggeranno. Non so, ma non penso di giocare oltre i 40 anni. Poi mi piacerebbe diventare allenatore. La mia tappa più fortunata è stata Liverpool, lì ho giocato meglio. Al Napoli ho ritrovato il sorriso dopo l’anno in Germania. Con Sarri mi sono divertito. Il Bayern? Era un’opportunità irrifiutabile. Sono cresciuto, avevo davanti uno come Neuer. Guardiola forse è il miglior allenatore che ho avuto, vede cose che altri non vedono. Anche se a dire la verità Sarri è stata la persona più influente che abbia mai visto in una squadra”.

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie sul Napoli (news, calcio, calciomercato e tanto altro). Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.