La FIFA vara le estensioni dei contratti e sposta il mercato. Rinviate le modifiche ai prestiti

0
1086

Nel pomeriggio di oggi la FIFA, per bocca del suo presidente Gianni Infantino, ha annunciato di aver varato le proprie regole “salva stagione” per tutti i club del mondo. Tra queste, l’estensione dei contratti vigenti al termine effettivo della stagione 2019/20, in qualsiasi momento essa sarà, e il rinvio dell’inizio dei contratti già firmati per la stagione 2020/21 che doveva iniziare il prossimo 1 Luglio.

Slittamento praticamente ufficiale, quindi, per tutti i calciatori in scadenza e “già trasferiti”. Anche il prossimo calciomercato avrà, ovviamente a questo punto, date diverse. Rimandata “a quando la situazione sarà più tranquilla” la modifica del regolamento sui prestiti, che prevedeva l’introduzione di un limite massimo di 8 per squadra. Di seguito le parole di Infantino riportate dal Corriere dello Sport online e sintetizzate qui per i lettori di NapoliSoccer.NET dalla nostra redazione. 

“Anche se questa iniziativa non risolverà tutti i problemi, potrebbe servire per dare stabilità e chiarezza al calcio nel prossimo futuro, fermo restando che tutti dobbiamo avere chiaro, specialmente in un momento eccezionale come questo, che la salute ha la priorità. Bisogna estendere la durata dei contratti fino al momento in cui realmente si chiuderà la stagione calcistica. Lo stesso principio si applicherà ai contratti il cui inizio era previsto all’inizio della prossima stagione. L’entrata in vigore di questi accordi va posticipato al reale avvio dell’annata calcistica”.

Per il taglio degli stipendi la FIFA raccomanda di trovare “accordi e soluzioni sui contratti in essere durante il periodo di sosta forzata dei campionati, tenendo in considerazione gli aspetti di ogni situazione, le misure dei singoli governi a favore di club e giocatori, la possibilità di sospendere o ridurre gli stipendi”. Se le parti non dovessero trovare un accordo, allora sarà la FIFA ad intervenire in base ai seguenti fattori: “un autentico e provato tentativo da parte delle società di trovare un accordo con i giocatori; la situazione economica del club; la proporzionalità degli adeguamenti ai contratti dei giocatori; il reddito netto dei giocatori dopo la rivisitazione dei contratti e la parità di trattamento nei confronti dei calciatori”.

Infine il mercato: la FIFA “sarà flessibile e consentirà di posticipare le finestre di mercato tra la fine della stagione corrente e l’inizio della prossima. Inoltre cercherà di assicurare, laddove possibile, un livello generale di coordinamento e terrà conto della necessità di proteggere la regolarità, l’integrità e il corretto svolgimento delle competizioni per far sì che i risultati sportivi non vengano ingiustamente alterati”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.