Commento Atalanta-Napoli: l’uno-due a inizio ripresa condanna gli azzurri alla sconfitta

1
977
commento

Il commento di Atalanta-Napoli. La sfida si conclude con la sconfitta del Napoli frutto di un uno-due micidiale dell’Atalanta all’inizio del secondo tempo. Buon primo tempo degli azzurri ma il calo di attenzione a inizio ripresa è decisamente imperdonabile. Soprattutto i due errori in fase di uscita di Fabian Ruiz pesano sull’economia della partita e sul risultato finale. Bene l’approccio di Lozano alla gara, poco efficaci Politano, Insigne e Mertens. Nulla di grave per Ospina. 

IL COMMENTO DEL PRIMO TEMPO DI ATALANTA-NAPOLI

Il Napoli parte bene e con sicurezza gestisce sia la fase difensiva che quella di attacco. Ottima la circolazione della palla con gli azzurri che superano senza difficoltà, palleggiando con precisione, i tentativi di pressing dell’Atalanta.

Il buon avvio degli azzurri già al 2′ porta Insigne a rendersi pericoloso. Il capitano si incunea e dal limite prova a sorprendere Gollini ma il tiro risulta debole e non crea problemi al portiere nerazzurro.

Al 7′ ci prova ancora il Napoli con Politano cheserve in area Mertens, l’anticipo di Caldara evita problemi all’Atalanta.

All’8′ il Napoli va in gol con Fabian Ruiz servito da Mertens già in evidente fuorigioco. Giusta la decisione arbitrale. 

Al 15′ si vede l’Atalanta dalle parti di Ospina. E’ il Papu Gomez ad impegnare severamente il portiere azzurro con un pericoloso quanto improvviso tiro da fuori area. ospina in tuffo laterale mette la palla in corner.

La partita prosegue senza particolari sussulti fino al 25′ quando, sugli effetti di un calcio piazzato, Ospina in uscita si scontra con un avversario ed è costretto ad uscire per una ferita lacero-contusiva alla fronte. Al suo posto entra Meret.

Al 33′ con una bella azione avvolgente il Napoli riesce a liberare Insigne, il suo tiro viene deviato in calcio d’angolo.

Al 41′ ancora pericolosa l’Atalanta sugli sviluppi di calcio piazzato ci provano prima Toloi e poi Zapata di testa con Doveri che fischia fallo a favore del Napoli e interrompe l’azione bergamasca.

Dopo i 4 minuti di recupero le due squadre vanno negli spogliatoi. Buon Napoli, che si difende bene e non lascia spazi agli avversari.

IL COMMENTO DEL SECONDO TEMPO DI ATALANTA-NAPOLI

Inizia la ripresa ed è un uno-due micidiale per l’Atalanta, complici errori del Napoli e una buona dose di fortuna per la Dea.

Al 48′ il primo gol nerazzurro. errore in uscita di Ruiz che perde una palla velenosa, ne approfitta Gomez che serve al centro lo smarcato Pasalic che di testa batte Meret.

Il raddoppio dell’Atalanta arriva al 55′. Ancora un errore in uscita di Ruiz che perde palla al limite della propria area di rigore, Pasalic da destra serve l’arretrato Toloi a centro area il tiro sbilendo dell’atalantino diventa un perfetto assist per Gosens che, libero sulla sinistra, fulmina nuovamente Meret.

Il Napoli è alle corde e l’uno-due subito costringe Gattuso al doppio cambio in attacco: fuori Mertens ed Insigne, dentro Milik e Lozano. E’ il 57′ e il Napoli prova a rimettere la partita sui binari giusta ma non è cosa facile, soprattutto perchè gli esterni dell’Atalanta sembrano avere una marcia in più rispetto agli azzurri.

Al 59′ il Napoli si crea un’azione valida con Lozano, il messicano da posizione defilata da dentro l’area tira ma Gollini disinnesca il pericolo.

Riprende a giocare il Napoli ed al 69′ è Fabian Ruiz ad avere la palla buona per riaprire la gara. Lo spagnolo servito di tacco da Zielinski, da ottima posizione, tira fuori di sinistro.

Ottimo approccio alla partita di Lozano che con i suoi scatti mette in difficoltà gli avversari al 70′, quando si incunea in orizzontale sulla linea di fondo e scarica al centro, con difficoltà la difesa bergamasca libera.

Cambia ancora mister Gattuso, al 72′ entrano Callejon e Lobotka per Policano e Demme. Cambia anche l’Atalanta: fuori Caldara, dentro Palomino.

Buon tentativo al 74′ per il Napoli, Lobotka servito in profondità viene anticipato in calcio d’angolo da Gomez. Ci riprovano gli azzurri al 76′ ma Koulibaly, servito da Maksimovic, la mette alta da buona posizione.

Al 78′ inizia un’azione martellante del Napoli che guadagna due corner consecutivi. Sul secondo Milik (81′), su goffa ribattuta del portiere, la mette dentro ma il gol viene annullato ancora per fuorigioco.

Gli ultimi dieci minuti di gara vedono il Napoli provare ad accorciare le distanze ma i nerazzurri difendono bene e mantengono inviolata la loro porta. Al termine degli ultimi cambi, la partita termina per 2-0, ottenendo la nona vittoria consecutiva, si ferma il Napoli che non perdeva dalla sconfitta contro il Lecce.

IL COMMENTO FINALE DI ATALANTA-NAPOLI

Dopo le buone prestazioni il commento alla partita non può essere positivo. Quella di oggi è una battuta d’arresto proprio contro l’avversaria che si sperava di riagguantare. Niente da fare, il cattivo andamento nella prima fase del campionato aveva già compromesso la rincorsa alla qualificazione Champions, stasera la speranza sembra essere definitivamente tramontata.

Dal canto suo, l’Atalanta si dimostra squadra di ottima caratura, ben organizzata e in grado di sfruttare ogni occasione che capita. Il Napoli non ha saputo fare altrettanto e soprattutto nel primo tempo non ha sfruttato minimamente la buona prestazione. Con la vittoria di oggi l’Atalanta ipoteca il quarto posto.

Ci interessa il tuo parere, commenta l’articolo su NapoliSoccer.NET ed esprimi la tua opinione alla fine della pagina oppure sulla nostra pagina Facebook (CLICCA).

NapoliSoccer.NET è stato scelto da Google News come testata giornalistica sportiva riportante notizie sul Napoli (news, calcio, calciomercato e tanto altro). Per seguirci su GOOGLE NEWS ed essere sempre aggiornato CLICCA.

Supporta NapoliSoccer.NET

Caro lettore, i giornalisti di NapoliSoccer lavorano con impegno e dedizione, senza scopo di lucro, per fornire notizie precise ed affidabili. Se apprezzi il nostro operato, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un contributo a piacere per supportare il nostro lavoro così da consentirci di continuare ad offrirti il meglio delle notizie.


Condividi
Articolo precedenteAtalanta-Napoli: le formazioni ufficiali
Prossimo articoloGattuso: “Partita buttata, sono arrabbiato: troppe chiacchiere in campo”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


1 COMMENTO

  1. Le partenze da dietro si possono fare a patto di avere elementi tecnici e noi non li abbiamo, quindi questa ricerca ossessiva di avviare l’azione dalla propria area, proprio non la capisco.
    E comunque mi sembra che la qualità generale dell’Atalanta sia superiore a quella del Napoli.
    Quindi la sconfitta ci può stare.
    Invece di spendere soldi per trovare un sostituto del livello Callejon, sarebbe meglio prendere qualche ottimo esterno basso, come si chiamano adesso i terzini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.