Gattuso: “Partita buttata, sono arrabbiato: troppe chiacchiere in campo”

0
706

Rino Gattuso, allenatore del Napoli, è stato intervistato al termine di Atalanta-Napoli, partita persa 2-0 dagli azzurri stasera a Bergamo. Queste le sue parole sintetizzate dalla redazione di NapoliSoccer per i propri lettori.

“Abbiamo commesso uno-due errori e abbiamo cominciato a chiacchierare invece di stare sul pezzo. Ce li siamo fatti da soli i due gol. Sono molto arrabbiato. L’Atalanta oggi ha fatto poco rispetto al solito, il primo gol ce lo siamo fatto da soli. Non mi è piaciuta la mentalità: troppe chiacchiere, dovevamo pensare a fare meglio. Ma la squadra ha fatto ciò che doveva negli altri frangenti.

Cambi davanti? Qualitativamente abbiamo sbagliato tanto. Non ero contento per come avevamo sviluppato il primo tempo proprio per questo motivo. L’errore ci può stare, ma è quanto accaduto dopo l’errore che non va bene. Abbiamo cominciato a parlare invece di giocare, in questo momento non possiamo mollare. Non voglio cali di tensione, nemmeno a livello comportamentale. Dopo i due gol subiti la squadra ha pensato solo a lamentarsi invece di giocare.

Barcellona? Prima del 7-8 agosto non si gioca questa partita… Mancano 36 giorni, non posso pensarci adesso. Noi dobbiamo arrivarci nelle migliori condizioni possibili. Farà caldo, sia per noi che per gli altri. Dobbiamo arrivarci bene e preparare bene le partite, tutte. Oggi non ricordo un tiro in porta dell’Atalanta, che è una squadra che di solito schiaccia le avversarie. Sono arrabbiato perché avevamo la partita in mano e l’abbiamo buttata.

Queste partite ci aiuteranno a correggere le cose in cui siamo carenti. Non possiamo regalare niente a nessuno, abbiamo il dovere di fare le cose perbene. È  vero che siamo a 15 punti, ma ora non è importante. È importante creare una mentalità vincente”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.