Onofri: “Il Napoli di Gattuso è una squadra che ha una sua identità”

0
440

Domani il Napoli affronterà il Genoa e, per l’occasione, l’ex tecnico e calciatore dei rossoblu Claudio Onofri, intervistato da ilnapolionline.com, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da NapoliSoccer.NET.

Domenica è stata positiva per Genoa e Napoli a livello di risultati. Cosa ne pensi in merito?Il Napoli di Gattuso non mi sorprende, è una squadra che ora ha una sua identità. Ci mette tanta grinta e gioca un buon calcio. La partita con la Roma ha dato queste conferme, perciò credo che il mister ci abbia messo del suo per riportare la squadra dove merita. Il Genoa? E’ stato positivo che a Brescia e Udine sia riuscito a recuperare il doppio svantaggio, però dalla pausa forzata ancora non è tornata a giocare il suo calcio. Mi auguro che possa crescere con il passare delle settimane per uscire da una classifica che ancora non la fa stare tranquilla”.

Spesso nel mondo del calcio si mettono le etichette di grintoso o catenacciaro, secondo te qual è il motivo?Io spesso dico che Gattuso ha trasmesso grinta alla squadra, per esaltare il suo modo di fare nel lavoro di allenatore. Spesso poi succede che si va oltre questo concetto, perciò si mettono le “famose” etichette. Non è semplice andare oltre questi concetti, però credo che il tecnico al Napoli abbia dato qualcosa di più. Mi ricordo che nella sfida di Udine, Gattuso ha cambiato più moduli nel corso della partita, dimostrando di saper leggere alla perfezione la partita”.

Domani si giocherà Genoa-Napoli, che partita ci dobbiamo attendere? Nicola a tuo avviso cambierà modulo per la sfida agli azzurri?Non mi aspetto un cambio di modulo da parte del Genoa, non lo ha mai fatto Nicola da quando è arrivato sulla panchina. La squadra rossoblu cerca di concedere pochi spazi per colpire di rimessa, ultimamente non c’è riuscito, anche perché la condizione della squadra non è delle migliori. Domani sarà più o meno la stessa gara, si augura di poter essere più attenti per non concedere al Napoli le occasioni di ripartire di contropiede”.

Il Napoli sta per piazzare un colpo importante, quello di Osimhen. Che tipo di giocatore sarebbe per Gattuso la punta nigeriana del Lille?Come hai detto tu, Osimhen, non è forte solo fisicamente, ma è anche molto rapide, è il giocatore che serve al gioco di Gattuso. E’ diverso da Milik, il polacco mi dispiace che va via, perché a mio avviso ha ottime qualità, ma se come si dice che per Osimhen è fatta, allora sarà un bel colpo per il Napoli e per tutta la tifoseria partenopea”.

Un altro giocatore che tu segui con attenzione è Lozano, tu gli daresti un altro anno al Napoli oppure lo cederesti?A mio avviso sarebbe importante se lui restasse un altro anno a Napoli, per dimostrare le sue vere qualità tecniche. Ora sembra che si stia riprendendo dopo una stagione non semplice. Non ci dimentichiamo che il primo anno per gli stranieri, tranne che non ti chiami Cristiano Ronaldo e Messi, è difficile poter dimostrare tutto e subito, perciò ci vuole il giusto ambientamento. Vediamo che cosa deciderà la società partenopea, ma se io fossi in loro, il messicano lo terrei un’altra stagione”.



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.