Napoli-Milan 2-2. Un Napoli sprecone costretto al pari da un buon Milan

2
994

LEPAGELLE.jpgNapoli sprecone e poco concreto e Milan che porta via un pareggio prezioso dal San Paolo. Il Milan è in un buon momento di forma però il Napoli stasera avrebbe potuto ottenere di più se avesse trovato maggiore concretezza sotto porta. Lo dice la differenza di tiri portati, 16 per il Napoli e solo 5 per il Milan, a dispetto di un possesso palla pressoché pari.

Ospina: 6 – Il tiro di Theo è imparabile per lui. Sul rigore Kessie lo manda per farfalle. Per il resto è solo ordinaria amministrazione.

Di Lorenzo: 6,5 – Finalmente torna a spingere. Con minore efficacia che in passato, però è già un buon segno. Nell’occasione del goal si trova al momento giusto, al posto giusto e fa la cosa giusta.

Maksimovic: 6 – Porta il rigore sulla coscienza. Però vederlo fermare con le spicce uno come Ibrahimovic non è da tutti i giorni,

Koulibaly: 7 – Eccolo lì. Sempre sul pezzo come raramente gli era capitato quest’anno. Fisicamente e tecnicamente non ce n’è per nessuno. Nemmeno per Ibrahimovich che, diciamolo, non è proprio l’ultimo arrivato. Lui trova anche spazio e modo per far girare la palla dalle retrovie.. 

Rui: 6 – Ancora una prestazione positiva

Fabian: 6 – Da terzo di centrocampo a destra, Gattuso arretra il suo baricentro per spingere Zielinski qualche metro più avanti per risparmiargli la gabbia predisposta da Pioli. Non sempre riesce a fare il movimento giusto per sfruttare le sue doti tecniche. Quelle fisiche sì. Alla fine risulterà il giocatore del Napoli con il maggior possesso palla. Dal 66′ Elmas: 6 – Più dinamico di Fabian, si trova anche più a suo agio in quella zona di campo, rispetto al compagno.

Lobotka: 5 – Spesso fuori dal fulcro dell’azione. Quel giropalla veloce che ci si sarebbe aspettato da lui, non si vede mai. Dal 66′ Demme: 6 – Meglio del compagno perché più a suo agio nel lavoro sporco.

Zielinski: 5,5 – Tenerlo più avanti non sortisce i risultati sperati.

Callejon: 6 – Sbaglia almeno un goal semplice e sbaglia in occasione del pareggio di Theo. Poi però serve un passaggio delizioso a Mertens per il secondo vantaggio azzurro. Prestazione altalenante. Dall’84’ Politano: SV

Mertens: 7 – Lotta in attacco e lotta in difesa. In un paio di occasioni avrebbe meritato maggiore fortuna. Dal 74′ Milik: 5 – Si fa vedere solo per una punizione sparata altissima sopra la traversa. Troppo poco

Insigne: 6 – Appare stanco e si va spegnendo nel corso della partita nonostante qualche guizzo anche nelle parti finali della sua gara. Prende l’ennesimo palo. Dal 74′ Lozano: 5,5 – Servito poco e male si spegne senza riuscire a dare un contributo per riprendere in mano la partita.

Domenico Infante – NapoliSoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteNapoli-Milan: le formazioni ufficiali
Prossimo articoloGattuso: “Prendiamo troppi gol e ne segniamo pochi”
Napoletano, scrittore, impara a leggere prima di riuscire a dire "a cuoppo cupo poco pepe cape, poco pepe cape a cuoppo cupo" e tutti gli altri scioglilingua in napoletano che gli insegnava suo padre. La passione per il calcio risale al nonno paterno del quale porta il nome.


2 Commenti

  1. Tutti dovrebbero ruotare. Non è possibile giocarle tutte con questo caldo. Il primo a dover riposare è Insigne. Perchè Lozano non gioca di più, almeno in casa?

  2. il napoli contro il milan meritava di vincere ma un pareggio contro il milan e importante il napoli a volte fallisce goal facili questo e un problema che si puo facilmente risolvere e vero che il milan e passato in vantaggio ma e anche vero che ha pareggiato con un calcio di rigore molto dubbio lozano e entrato nel secondo tempo e ha fatto qualche buona azione spero che nelle prossime partite possa giocare nel primo tempo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.