Bologna-Napoli 1-1. Il Napoli si schianta. Il Bologna no. Le pagelle di NapoliSoccer.NET

1
959

LEPAGELLE.jpgUn Napoli deludente si schianta contro il muro del Bologna che, come un pugile esperto prima subisce tutti i colpi dell’avversario e poi, nel finale, sferra due colpi che avrebbero potuto atterrare un Napoli ormai stanco. Il “pugile azzurro” resta in piedi. Ma la squadra di Siniša Mihajlović avrebbe forse meritato di vedere crollare al tappeto questo Napoli che nel finale è apparso “groggy”

Meret: 6 – Il gioco palla al piede lo vede in imbarazzo. Il ragazzo ci prova comunque. Non è elegante, non è l’emblema della sicurezza con i piedi, però ce la mette tutta per conquistare la fiducia di mister Gattuso. Barrow lo trafigge all’80’. Poi tiene i nervi saldi fino al fischio finale.

Di Lorenzo: 5,5 – Non sempre preciso, sia nei movimenti che nei passaggi, con una percentuale di oltre 12 punti sotto la media della squadra.

Maksimovic: 5,5 – Partita a doppia faccia la sua. Nel primo tempo lui e Manolas sono i giocatori con il maggior numero di palle giocate e con le percentuali più alte di passaggi completati. L’altra faccia della medaglia lo vede costantemente perdente nel confronto con Palacio che, avrà pure dieci anni più del serbo, ma gli fa mangiare la polvere in più di una occasione

Manolas: 6 – Sarebbe stata una gara da 7. I suoi recuperi in velocità sono stati una costante. A un certo punto si ferma per crampi ma rifiuta la sostituzione. Poi si fa rubare il tempo da Barrow per il pareggio.

Hysaj: 6 – Buona la sua partita, sebbene a sinistra. Non spinge abbastanza, si vede che teme Skov Olsen, però è preciso e si limita a fare la sua parte senza troppe sbavature

Zielinski: 6 – Soffre molto l’inferiorità numerica e fisica a centrocampo e nell’economia della gara finisce per non essere sempre al centro dell’azione.  Medel con lui sembra uno di quei fastidiosi cagnetti che cercano di aggrapparsi alle gambe. Quando esce il cileno, l’azzurro si fa vedere di più.  Dall’83’ Allan: SV

Demme: 5 – Due soli contrasti vinti nel corso di 95 minuti su tre tentati. 56 passaggi, 49 efficaci. Numeri deludenti per lui.

Elmas: 5 – Si vede poco in campo, sia in fase di costruzione che di interdizione. Dal 69′ Fabian: 5,5 – Poco, molto poco, troppo poco in quasi mezz’ora di gioco.

Politano: 6,5 – Suo l’assist per Manolas che regala al Napoli il vantaggio. Prestazione più positiva delle ultime uscite stagionali. Buono, stavolta, il contributo in fase di ripiegamento. Se ne giova l’equilibrio tattico della squadra. Dal 61′ Callejon: 6 – Sembra aver timbrato il cartellino. Avanti non troppo, indietro non troppo…

Milik: 4 – A un certo punto, con il Napoli in vantaggio e con i compagni che stanno facendo un discreto pressing, si sente la voce di Gattuso gridare “Arek, manchi solo tu”. E’ lo specchio della sua prestazione. La desolante assenza di un calciatore che ormai considera chiusa la sua esperienza al Napoli. Dal 63′ Mertens: 5,5 – Lontano dalla porta, il suo contributo alla partita, benché superiore a quello di Milik (non è che ci volesse poi tanto) rimane comunque insufficiente.

Lozano: 6 – Un paio di tiri senza forza, nel primo tempo. Però corre, si impegna. Copre fino alla linea della sua difesa e spesso aiuta nell’uscita dalla fase difensiva. Si rende protagonista di una bella giocata nel primo tempo quando scarta tre avversari per concludere con un tiro moscio. Ma gli danno da mangiare, a questo ragazzo? Dal 61′ Insigne 5 – Si vede poco. Preoccupato della spinta del Bologna, non riesce sempre a essere presente nelle azioni di attacco.

Domenico Infante – NapoliSoccer.NET

 



1 COMMENTO

  1. Quì Demme viene giudicato come uno dei peggiori. Nell’altro articolo viene indicato dai più come il migliore del Napoli. Unanimità invece per Milik come il peggiore dei suoi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.