Mariano Grimaldi: “A Napoli Vargas potrebbe diventare un grande calciatore”

0
124

ESCLUSIVA – Nonostante il viaggio in treno verso Milano, il procuratore Mariano Grimaldi ha gentilmente concesso un’intervista in esclusiva a Napolisoccer.net. Scopritore di tanti talenti come Gattuso, Amauri e Liverani, l’avvocato ha parlato di mercato, del Napoli e di calcio scommesse, vedendo nel “cambiamento della cultura e dei valori dello sport” l’unico modo per arginare il problema.
 
Questo è per Lei un periodo denso di lavoro: c’è qualche movimento per i suoi assistiti?
Si, così come in estate è un periodo di lavoro molto fitto, siamo in una finestra di riparazione che le società usano per migliorare oppure per completare l’organico, questo che arriva sarà un mese molto impegnativo”.
 
Sta trattando qualche suo assistito con il Napoli? C’è qualcuno che fa al caso del Napoli?
No, al momento non ho avuto contatti con i dirigenti partenopei. Non so se al Napoli possa interessare qualche giocatore di cui sono procuratore, ma questo comunque bisognerebbe domandarlo ai dirigenti del Napoli”.
 
Cosa pensa dell'acquisto di Vargas da parte del Napoli? Il suo acquisto può significare l'addio a Lavezzi?
Vargas è giocatore straordinario, è uno che ha qualità, cambio di passo e senso del gol. Se impara a destreggiarsi anche nella fase di non possesso palla diventerà uno dei più grandi giocatori al mondo.  Non credo assolutamente che l'arrivo di Vargas sia collegato ad un addio di Lavezzi, i grandi giocatori devono essere trattenuti affinchè una squadra cresca e possa dirsi grande".
 
Mazzarri dovrà affrontare il problema dell'abbondanza?
Non direi, il Napoli è impegnato in tre competizioni e deve avere una rosa forte ed adeguata, ogni giocatore dovrebbe essere adeguatamente sostituito per consentire alla squadra di rimanere a certi livelli. Credo che in questo Napoli manchi ancora un'alternativa a Cavani. Comunque la squadra è ben delineata e finora mi è piaciuta molto, soprattuto il modo di interpretare le partite. Il Napoli è una realtà del calcio internazionale e nazionale anche se nell'affrontare le squadre medio-piccole, soprattutto in campionato, non mi è piaciuto. Credo che la squadra abbia bisogno di acquisire la capacità di cambiare modulo e mutare pelle ad ogni partita, visto che ci sono giocatori straordinari in rosa. In questo modo si riuscirebbe anche a risolvere il problema con le medio-piccole".
 
Calcioscommesse: perdità di credibilità dell'intero calcio italiano?
Tutto ciò che non si avvicina alla legalità e ai criteri etico sportivi fa perdere di credibilità a tutti anche a noi addetti ai lavori. Ciò che non è legale e non è etica sportiva non fa parte dello sport, il problema non si può risolvere se non si cambia la cultura dello sport e i valori dello stesso".
 
Capano Vincenzo – Napolisoccer.NET



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here