Game Over – Iacobelli: “Azzurri tonici e brillanti, complimenti a Mazzarri ed al suo staff”

5
112

gameover

Appuntamento con "GAME OVER", la rubrica settimanale di approfondimento e di analisi curata da mister Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET.
 
Il Napoli comincia il 2012 con il piede giusto, sfatando dopo 43 anni il tabù "Barbera". Una prova bella e convincente quella del Napoli, piena di qualità e carattere. L'inizio non era stato dei migliori per gli azzurri, con due o tre pericolose amnesie difensive non sfruttate dagli attaccanti rosanero, ma la classe dei soliti noti ha permesso agli azzurri di portare a casa il bottino pieno.

Detto questo, quello che balza agli occhi della gara di ieri è stata la condizione fisica messa in mostra dagli azzurri, che hanno dimostrato di essere tonici e fisicamente brillanti correndo dall'inizio alla fine dell' incontro. Tanti complimenti dunque a tutto lo staff di Mazzarri che in questa pausa invernale deve aver fatto uno splendido lavoro.

Comunque, a volerla dire tutta, se da una parte è stato da apprezzare l'approccio dei partenopei, dall'altra ci sono le responsabilità dell'allenatore del Palermo Mutti, che non è esente da colpe. Infatti, fino alla fine del primo tempo, i siciliani erano stati in partita giocandosela ad armi pari con gli azzurri; poi però le due sostituzioni operate nell'intervallo hanno dato una grande mano alla compagine napoletana.

Archiviata la difficile trasferta in terra siciliana, la classifica resta comunque abbastanza complicata. Se la Lazio ha rallentato permettendo alle inseguitrici come il Napoli di rosicchiare ben tre punti, le altre non si sono affatto fermate. Il terzetto di testa non perde un colpo, mentre Roma e Inter stanno convincendo sempre più, proiettandosi come pericolosissime avversarie dirette. E una squadra come l'Inter può fare veramente paura.
 
Il mio pensiero è che per adesso il Napoli non debba snobbare la coppa Italia, perché vincerla porta soldi oltre che l'entrata certa all'Europa League.

Un'ultima considerazione vorrei farla sul nuovo osannato acquisto partenopeo: ma non è che l'arrivo di Vargas vuol dire partenza di Lavezzi?
 
Agostino Iacobelli per Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteMancano pochi dettagli per il definitivo trasferimento di Mascara al Novara
Prossimo articoloMessi vince ancora il pallone d’oro ed entra nella leggenda
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


5 Commenti

  1. io al terzo posto non ci credo più perché dipende da troppe squadre. anche se vinciamo vincono anche gli altri. e non possiamo fare passi falsi. e pensandoci con giocatori come aronica in difesa il rischio di farlo é grande!

  2. concordo dopo un inizio non bello il napoli ha dato il meglio di se contro il palermo …………………………e speriamo che lavezzi non vada via

  3. Vedere Cavani rincorrere M ICCOLI X 50 metri in fase difensiva che condizione GIUSTO MISTER se va via il pocho devono scapare tutti

  4. credo che a giugno, soprattutto se Vargas ingrana, Lavezzi andrà via, spero che venga ceduto all’estero. Domenica è stata una vittoria importante per tanti aspetti, Mister lei mi insegna che le partite dopo la sosta natalizia sono quelle più insidiose e il Napoli negli ultimi anni aveva fatto sempre risultati negativi. Ora ci vorrebbe un bel filotto di vittorie e poi tenendo conto che le squadre di Mazzarri nel finale di campionato chiudono sempre in crescendo…….non voglio dire altro..ciao Mister ci si vede giovedi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here