Marino: “Partita risolta nel momento in cui Lavezzi ha toccato il tiro di Russotto”

6
108

Il direttore generale del Napoli, Pierpaolo Marino, intervenuto in sala stampa, ha commentato il pareggio degli azzurri con il Cagliari: “La partita si è risolta nel momento in cui malauguratamente Lavezzi si è trovato sulla traiettoria del tiro di Russotto, perché sul 3-1 la partita si sarebbe chiusa. Così come avevo detto che a Bergamo l’Atalanta aveva meritato la partita, oggi dico che il Napoli avrebbe meritato i 3 punti. Avessimo avuto un po’ più di fortuna avremmo vinto con due gol di scarto. Poi abbiamo la maledizione che gli arbitri contro il Cagliari ci danno sempre 5 minuti di recupero e loro riescono a segnarci nel finale. Torno a ripetere che la partita si poteva chiudere con quel gol di Russotto, peccato che Lavezzi non sia riuscito a scansarsi dalla traiettoria. Ora staremmo a parlare tutti di una posizione in classifica stratosferica e del primo gol di Russotto in campionato. Comunque in classifica siamo sempre in una posizione migliore rispetto agli obbiettivi di inizio stagione. Il gol che abbiamo preso è nato da un fallo laterale che invece era nostro. Questo comunque non significa che poi dovevamo essere così ingenui da prendere quel gol. Questa partita ci lascia un punto che ci fa comunque salire ancora in classifica, che ci dice che siamo a pari punti con la Juventus e ci dice anche, per chi non l’avesse ancora capito, che non siamo da scudetto”.
Ora il Napoli è atteso a San Siro dall’Inter di Mourinho: “Andiamo a Milano non per fare polpette dell’Inter ma con la consapevolezza di avere una buona squadra e di poterci giocare una buona partita. Gli arbitri? Sono le squadre deboli che perdono per colpa degli arbitri. Vivo partita per partita, a me interessa che il Napoli abbia 24 punti e che fino ad oggi abbiamo fatto bene, escluso una o due partite come quella di Bergamo. Non credo che il Napoli debba vergognarsi o subire processi per il primo pareggio in casa dopo tante partite”.
Redazione NapoliSoccer.NET



6 Commenti

  1. Non volendo innestare inutili polemiche nei confronti della classe arbitrale mediocre tralasciando il discorso della rimessa laterale a nostro favore sull’azione del pareggio del Cagliari, sto notando quanto gli arbitri siano certi dei nostri fuorigioco, dei falli a nostro favore che non ci sono, e dei nostri gol irregolari. Mi spiego meglio con un esempio: la cosa incredibile è che non hanno il minimo dubbio ad annullarci un gol come quello di Russotto, mentre concedono bellamente a squadre avversarie gol in fuorigioco netto, calci di rigore inesistenti, con noi dubbi non ne hanno, il gol non c’è è fuorigioco. Alcuni di voi mi diranno: ma vincere con un gol irregolare non è leale preferisco vincere pulito. Da un certo punto di vista vi posso dare ragione se per tutti fosse uguale. Ma non è così. Prepariamoci alla partita di San Siro accadrà più o meno quello che è successo con il Milan, l’arbitraggio non sarà di certo a favore nostro. Se fossi in Reja comincerei a dire a Maggio,Blasi,Gargano e Santacroce di stare attenti ai cartellini gialli, vedrete che a Milano non ce ne perdoneranno una. Non facciamoci illusioni dobbiamo pensare alle ultime cinque di campionato con Lecce,Siena,Torino,Catania e Chievo è lì che servono i punti “Europa”.

  2. MA SIAMO PRPRIO SICURI CHE ILGOL DI RUSSOTTO NON SIA VALIDO?
    AME PARE CHE IL PALLONE SAREBBE FINITO DIRETTAMENTE IN PORTA PERCHE” NON C’ERA DIFENSORE SULLA TRAIETTORIA;ANZI PER ASSURDO LA DEVIAZIONE DI LAVEZZI AVREBBE POTUTO MANDARE IL PALLONE FUORI DALLO SPECCHIO DELLA PORTA.
    MI PIACEREBBE CONOSCERE IL PARERE IN PROPOSITO DA ESPERTI O DA TIFOSI.GRAZIE

  3. Non lo so se dobbiamo essere noi o loro a fare attenzione ai cartellini gialli, perchè se ne cominci a tirar fuori qualcuno allora sarà dura per Materazzi e c. tranne se l’arbitro non è spudorato come Rocchi nella partita col Milan. Staremo a vedere perchè i centrocampisti interisti certamente non sono meno fallosi di Blasi. E poi non andiamo a Milano per persi, il Genoa vi ha pareggiato 0 – 0, sfiorando la vittoria, il Lecce ha perso negli ultimi 10 minuti. Non bisogna aver paura di nessuno perchè anche noi abbiamo un ottima squadra e con un paio di innesti ad hoc ….

  4. secondo me gli arbitri in questo caso non c’entrano. il napoli dopo l’uno a zero doveva soltanto chiudere la partita e lo poteva fare benissimamente, invece non lo ha fatto. ma non per questo non smetterò mai di amare il nostro napoli. forza napoliiii

  5. Sabato ho visto Fiorentina-Udinese ed ho pensato:Marino ha fatto benissimo a non prendere Vargas(preferisco Mannini-Vitale cento volte,ma invece mi chiedo perchè non tenta di prendere Floro Flores,che è napoletano,cresciuto nel Napoli,non guadagna neanche molto?Con l’Udinese non c’è un capitolo Domizzi aperto?E poi con DiNatale,Quagliarella,Pepe,Sanchez può darsi che qualcosa si può fare.Provaci direttore!

  6. Rispondo a ALDO47.
    Il gol di Russotto….. era di Lavezzi: dunque irregolare. Ma indubbiamente la posizione più avanzata rispetto alla linea di porta avversaria di un giocatore, per essere punibile, deve configurare il tentativo di trarre vantaggio dalla stessa. Lavezzi voleva o no trarre vantaggio dalla sua posizione irregolare? Nel dubbio meglio fischiare il fuorigioco e colpa a Lavezzi di non essersi scansato. Ho fatto l’arbitro per 11 anni ……e devo essere oggettivo.
    Ma in realtà siamo in forte calo: in 4 partite, un pari una vittoria e 2 sconfitte e tutte, a partire dal Milan, con squadre modeste. In più prendiamo sempre gol alla fine delle partite (con la Samp ci siamo andati vicino); vuol dire che non siamo in condizione.
    Certo Pierpaoli ha fatto di tutto per non mettere in difficoltà il Cagliari non ammonendo mai fino al 12′ s.t. dove ha punito ….. Gargano, così come è successo a Milano e Bergamo (…e sappiamo come è finita). Solo con La Samp l’arbitraggio è stato favorevole. E si è vinto…..
    Il Napoli di oggi non può permettersi arbitraggi sfavorevoli non ha la forza per contrastarli.
    Se non cambia qualcosa l’Inter e gli interisti si divertiranno moltissimo. Ed io vivo a Milano…….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here