Maroni: “La violenza è sotto controllo grazie alle misure giustamente severe”

11
114

"Le restrizioni continueranno per tutto il campionato"
Le misure restrittive nei riguardi delle tifoserie violente continueranno fino al termine del campionato, verranno rimosse soltanto se le societa’ investiranno di piu’ in sicurezza e adotteranno la ”tessera del tifoso”. Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, intervenuto oggi alla trasmissione radiofonica della Rai ‘La Politica nel Pallone’ di Gr-Parlamento – fa un primo bilancio delle misure adottate dopo gli incidenti di Napoli. ”Sono molto soddisfatto – ha detto Maroni – a parte la prima giornata tutto si e’ svolto abbastanza regolarmente dentro e soprattutto fuori dagli stadi, dove e’ impossibile controllare chi arriva”. Per Maroni la situazione oggi ”e’ sotto controllo”, grazie a misure ”giustamente severe”. ”Dobbiamo garantire – ha ribadito – che chi va allo stadio possa godersi lo spettacolo in tutta sicurezza”. Maroni ha confermato che ha subito ”pressioni” da parte della Lega, di alcune societa’ e anche di Galliani, ma ha promesso: ”Continueremo cosi’ fino al termine del campionato perche’ queste misure funzionano. Se non ci sono incidenti perche’ tornare a situazioni di rischio?”. ‘Non si puo’ essere indulgenti con le tifoserie – ha osservato il ministro – Queste sono misure che ho deciso io personalmente e intendo mantenerle fino alla fine del campionato”. Per la prossima stagione ”la soluzione c’e’ ed e’ la tessera del tifoso – ha insistito Maroni – solo questa garantisce la sicurezza e stadi pieni. Mi auguro che la Lega voglia spingere in questa direzione e che tutti seguano l’esempio fatto dal Milan in via sperimentale. Siamo disposti a rivedere queste misure, noi non ci divertiamo a chiudere gli stadi e le curve…”. Maroni ha fatto infine i complimenti alla Juventus per il nuovo stadio (”la Vecchia Signora non finisce mai di stupire”): ”Spero che tutte le squadre seguano l’esempio della Juve, sono convinto che sia la strada del futuro”.
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: ANSA



11 Commenti

  1. Io penso che il sig ministro sia poco informato.Penso che quello che è successo la prima giornata di campionato abbia fatto boom solo perchè erano coinvolti i tifosi del Napoli;Poi quello che è successo nelle domeniche seguenti(vedi Roma-Lazio e altro),quello era tutto sotto controllo o di ordinaria amministrazione.Questo è il calcio in serie A e questi sono i personaggi che ci governano.

  2. che bravo. sembri davvero un duro. fai ridere, vai a suonare col tuo complesso che quello è il tuo mestiere. fai la faccia cattiva per accattivarti l’opinione pubblica ingenua e credulona. non hai risolto niente, hai solo vietato, così è facile gestire, non ci vuole nessuna capacità. ma finiriai di fare il ministro e tornerai l’anonimo ometto che sei sempre stato. AVANTI ULTRAS SEMPRE !

  3. Bravo Luigi Pasquale,
    ma chi si crede di essere, questo padano, che deve giudicare i napoletani che peraltro gli hanno permesso a lui e tutta la sua banda di essere al governo.
    Tanto il tempo passa e tornerà ad essere un piccolo ometto con il fazzoletto verde che gli spunta dal taschino.
    E’ possibile che questo è in grado a noi NAPOLETANI, che siamo fuori NAPOLI, di vietarci di andare a vedere una partita al San Paolo.
    Non sono un avvocato, ma non si può denunciare alla CORTE EUROPEA, per violazione dei diritti umani.

    FORZA NAPOLI
    abbasso padania

  4. Non è possibile per il Napoli avere giustizia sportiva da un ministro leghista.
    Il sig. Maroni, nonostante possa essere considerato un moderato, non fa differenza. Bene ha detto l’amico Giuseppe, il suo deprecabile agire è da denuncia penale. Coartazione di libertà individuale.
    Voglio farvi una confidenza. Scrivo Poesie da cinquant’anni e a dire dei più, sono anche bravo.
    Nel 1993 ho vinto il Trofeo Monaco di Baviera dell’Accademia d’Europa con la Poesia “Ll’ Europa ‘e Pulicenella”
    La Poesia era in Vernacolo Partenopeo. Un fatto insolito per un concorso a livello Europeo. IL Presidente del Premio, l’Austriaco Otto von Habseburg mi premiò con queste testuali parole: “Bravo, tantissimi auguri. Voi Napoletani in materia artistico letteraria siete l’orgoglio d’Europa. Complimenti”.

  5. signor ministro vieni a vedere qualche partita al s.paolo, troverà tanto sole e calore dei tifosi, canzoni e canti per i propri beniamini. l’unica cosa che non vi possiamo dare e la nebbia e la grappa. queste due cose li può trovare a bergamo brescia milano verona oltre al razzismo. complimenti in materia di tifosi lei ne capisce…………….

  6. signor ministro con questo tuo modo di porti verso noi napoletani hai dimostrato non solo quanto sei bravo,ma anche tutta latua completaavversione nei nostri confronti.Perchè lo stesso pugno duro non lo hai adottato verso i tuoi amici milanisti dopo la valanga di offese fatte ai napoletani.

  7. Ho sentito da qualche parte parole di minacce vendicative per il girone di ritorno dell’Atalanta.
    Per favore non cadete nel tranello teso da personaggi che “amano moltissimo ” il Napoli.
    Dimostriamo a tutti che cosa è lo sport a Napoli.
    Napoli è una città d’arte e di artisti. Inoltre a Napoli esiste da sempre cultura lealtà e tanta civiltà.
    A Napoli le cose cattive le fanno solo i delinquenti, e questi non fanno testo perchè la delinquenza non ha Patria.
    Al Nord, invece…salvando i tantissimi buoni, le cose peggiori avvengono, copiose tra le così dette “persone perbene”.la cronaca quotidiana è sotto gli occhi di tutti…………………………………………………………………………………

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here