Giordano: “Al mondo non ci sarà mai nessun altro come Diego”

3
126

Intervista esclusiva di Napolisoccer.NET
Bruno Giordano da giocatore era uno di quelli che entusiasmava il pubblico del San Paolo con gol fantastici e strepitosi. Gol che hanno permesso al Napoli, nel 1987, di conquistare il primo scudetto della storia. L’anno successivo, con Maradona e Careca, l’ex attaccante di Trastevere formava la cosiddetta Ma.Gi.Ca, quel trio di estro, forza e tecnica che ha fatto sognare il popolo partenopeo.
Ancora affascinato da Napoli e dal calore che solo il suo pubblico sa dare, l’ex campione, allenatore ed ora anche opinionista per La7, ha rilasciato un’intervista esclusiva per NapoliSoccer.NET.

Giordano, quel’è, secondo lei, la vera forza di questo Napoli?

“Il gruppo e penso sia tutto merito del Mister che in questi anni ha saputo plasmarlo”.

Come giudica, da ex attaccante, le ultime prestazioni di Denis?
“Ultimamente sembra aver trovato il ritmo giusto e questo mi fa piacere. Trovo che sia un giocatore completo, che gioca molto per la squadra e questo è fondamentale per ottenere risultati”.

Lavezzi può ricordare Maradona?
“Mah, sono due giocatori molto diversi. A mio avviso un altro giocatore come Diego al mondo non ci sarà mai , quindi penso che fare dei paragoni sia inopportuno e deleterio per qualsiasi giocatore se pur bravo come Lavezzi”.

In qualche piccola occasione Reja ha proposto un tridente in attacco. Crede che possa essere un modulo di gioco vincente?
“Il Napoli ormai è abituato a giocare in un certo modo e cambiare modulo può essere inopportuno. Un tridente potrebbe risultare vincente nel momento in cui si ha la necessità di sbloccare un risultato”.

Fino ad ora il Napoli ha acquistato giovani talenti rivelatisi poi grandi campioni. Pensa che l’acquisto di un giocatore già affermato possa rientrare nella politica di Marino?
“Credo proprio di si. Il Napoli è una grande squadra, è tra le grandi del campionato e quindi penso che dal prossimo anno possa acquistare giocatori importanti, già affermati, che possano dare ulteriore rilievo alla società”.

Questo Napoli può ambire al quarto posto?
“Assolutamente si. Non sarà semplice ma ha tutte le potenzialità per farlo”.

Quanto sarà difficile la gara contro il Torino?
“Molto difficile. Mancheranno giocatori importanti come Lavezzi ed Hamsik e Novellino sfrutterà questo per incitare la sua squadra ad uscire dalla crisi”.

C’è tanto entusiasmo nelle parole di Bruno Giordano e il motivo è facile da intuire… lui Napoli non l’ha mai dimenticata, soprattutto la gente che “è straordinaria, vicina alla squadra in qualsiasi momento, l’arma in più per raggiungere grandi risultati” 
 

Valentina Esposito – NapoliSoccer.NET

Riproduzione del testo, anche parziale, previa citazione dell’autore e della fonte NapoliSoccer.NET

 

 



3 Commenti

  1. c’è stato, c’è, sempre ci sarà solo un MARADONA.
    chi ama el Diego non dimentica: onore a chi ha scritto la nostra storia !
    Pocho sei un grande ma la 10 non si tocca, come Diego mai nessuno sarà.

  2. Finalmente una persona che ha detto una cosa giusta…è giusto sognare ed elogiare Lavezzi come tanti altri giocatori, ma NON CI SARA’ MAI qualcuno in grado di eguagliare Diego e non lo dico da tifoso ma da persona obiettiva.

  3. sono pienamente in sintonia con quanto detto da luigi,lavezzi è un grande giocatore che spero raggiunga traguardi con il napoli che nemmeno diego ha mai raggiunto ma la maglia numero 10 non si tocca è stata ritirata e rimarrà nella storia della nostra societa per sempre

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here