Euro 2012: L’ungherese Kessai sarà il fischietto della gara di esordio

0
269

Trentasette anni (del 1975), internazionale dal 2003, nel rank Elite della UEFA.
Nativo di Tatabanya, in Ungheria, una città di circa 70 mila abitanti situata nel nord della nazione, a nord-ovest della capitale.
Ha diretto la finale olimpica 2008 e nel 2010 è stato eletto "WorldReferee's golden whistle" arbitrando tre gare e una semifinale dei Mondiali di Calcio in Sudafrica. Nel 2011 ha diretto la finale di Champions tra Barcellona e Manchester United (finita 3-1 per i blaugrana).
Tre precedenti con le italiane: Nel 2006 ha diretto la vittoria esterna del Livorno in quella che all'epoca era ancora la Coppa UEFA contro l'Austria Kärnten per 1-0 con rete di Bakayoko. Ha incrociato per la prima volta una squadra italiana in Champions nel 2008 sancendo la sconfitta per 2-1 della Fiorentina contro i francesi del Lyon e quest'anno ha diretto Milan-Arsenal nei sedicesimi di Champions League (4-0 per i rossoneri) e la semifinale tra Real Madrid e Bayern Monaco della stessa manifestazione (2-1 per gli spagnoli).
Nessun precedente con la nostra Nazionale maggiore (vanta però una gara tra Svizzera e Italia under 17 nei mondiali di categoria del 2007), due i precedenti con le "Furie Rosse" che con lui hanno sempre vinto, nel Mondiale sudafricano ha diretto Germania-Spagna (vittoria iberica per 1-0) e nelle qualificazioni per Euro2012 ha arbitrato Spagna-Repubblica Ceca (2-1 per la Spagna).
Medie di quasi 4 gialli a gara, ha comminato 11 cartellini rossi nelle 77 gare internazionali dirette finora con 23 rigori di cui 14 a favore della squadra di casa.
Il suo nome è già da adesso nella ritretta cerchia dei candidati al mondiale 2014.

Domenico Infante – Napolisoccer.NET

 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.