La passione azzurra non ha confini: ecco il Club Napoli Capri

0
975

Prosegue il viaggio di NapoliSoccer.NET alla ricerca dei club Napoli nel mondo. Oggi la nostra tappa è in uno dei luoghi più belli e affascinanti del golfo di Napoli, siamo sull'isola di Capri dove nel settembre del lontano 1985 un gruppo di amici uniti dalla stessa passione, e dal grande amore per i colori della maglia partenopea decisero di fondare un club per raggruppare tutti i tifosi napoletani presenti sull'isola. Nacque così, tra i tanti Club d'Italia e nel mondo, anche il Napoli Club Isola di Capri, intitolato al grande Costanzo Celestini, primo caprese approdato sullo scenario prestigioso della serie A. Tanti furono gli iscritti nel giorno dell'inaugurazione, circa 305 e tanti sono ancora oggi ad iscriversi quotidianamente. Parteciparono alla festa anche alcuni calciatori e tra i tanti nomi spuntano quelli di Moreno Ferrario, Ciro Ferrara e Francesco Baiano. Molti erano gli "amici" del Club, uno su tutti il Dott. Enrico Verga, già consigliere della SSC Napoli nella presidenza Ferlaino. Lo stesso presidente partecipò a moltissime attività del Club, che sull'Isola divenne ben presto un punto di riferimento per i calciatori ed i dirigenti. Il club Napoli Capri divenne così importante che nell'anno 1988-89 quando il Napoli vinse la Coppa UEFA, la SSC Napoli concesse l'autorizzazione di prelevare la Coppa UEFA per portarla in trionfo sull'Isola e nel club suddetto. Partecipano all'evento il grande Diego Armando Maradona, Giancarlo Corradini, Giuliani Giuliani, il consigliere Dott. Enrico Verga e l'ex addetto stampa Carlo Iuliano. Sin dalla nascita il Club ha aderito all'Associazione Italiana Napoli Club, e l'unico scopo è quello di riuscire a portare il maggior numero di tifosi nel club e allo stadio per favorire le attività legate al Calcio Napoli. Il 5 giugno il Club Napoli Capri ha organizzato l'abituale cena di fine stagione e gli ospiti d'onore erano Gianni Improta, centrocampista del Napoli degli anni '70, e i nostri colleghi giornalisti Francesco Pezzella e Massimo Ugolini. E' stata una serata ricca di emozioni, stupenda e all'insegna dello sport e del grande amore per il Napoli.

In esclusiva noi di NapoliSoccer.NET abbiamo intervistato Costanzo Ruocco, presidente del club Napoli Capri che nelle sue dichiarazioni ha parlato del cammino del Napoli, del trionfo in coppa Italia del prossimo mercato estivo del Napoli e di tanto altro ancora.

 

Di seguito l'intervista completa.

 

Lo scorso 20 maggio il Napoli ha battuto la Vecchia Signora vincendo la Coppa Italia. E' l'inizio di una lunga serie? “Di sicuro la Coppa Italia rappresenta il suggello ad una crescita costante della Società e della squadra ed è senz'altro da considerare un punto di partenza per un futuro ricco di successi”.

 

Che Napoli hai visto all'Olimpico contro la Juventus? “Il Napoli combattivo e determinato dei momenti migliori e che tutti conosciamo….non ha abbassato mai la guardia ed è stato sempre concentrato ed aggressivo come l'impronta datagli da Mazzarri”.

 

Tu che hai vissuto l'era Maradona, che sensazioni hai provato nel vedere il capitano azzurro alzare il trofeo al cielo? “Per me che ho avuto la fortuna di vedere i trionfi dell'epoca di Maradona, è stato un rivivere emozioni che inevitabilmente mi hanno portato con la memoria a quegli anni. E' stato bello vedere l'emozione negli occhi di tanti ragazzi, per i quali si trattava del primo trionfo e del loro capitano sul gradino più alto”.

 

Voi del Club Napoli Capri eravate presenti all'Olimpico? “Certamente, da Capri una folta rappresentanza di almeno 50 tifosi era presente all'Olimpico”.

 

Come avete festeggiato? “Dalla nostra sede abituale, il pub Mister Billy, si è mosso un corteo spontaneo che ha invaso presto la Piazzetta e le strade del centro, con tanti ragazzini festanti con sciarpe e bandiere, mentre il centro di Anacapri è stato animato da un festoso corteo di auto e scooter”.

 

Tutti noi abbiamo visto il Pocho in lacrime….secondo te resterà a Napoli o andrà via? “Purtroppo, penso che il Pocho già da un pò aveva maturato l'idea di andar via, ma sotto certi aspetti è anche giusto così”

 

Chi potrebbe sostituire Lavezzi? “Di certo il Pocho non è un calciatore insostituibile, ma un altro Lavezzi in circolazione non lo vedo… sicuramente la società farà del suo meglio per trovare un analogo top player”.

 

Che voto dai al Napoli, tenendo in considerazione campionato, Champions e Coppa Italia? “Ho visto una buona stagione e quindi il mio voto è 8 e mezzo!”.

 

Domenico Ascione – Redazione NapoliSoccer.NET



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.