Stefano Capozucca: “Edu Vargas non è arrivato al Genoa perchè al Napoli è saltato Pazzini”

0
458

Per conoscere alcuni retroscena di mercato riguardante le trattative di Giandomenico Mesto ed Edu Vargas, Napolisoccer.net ha raggiunto telefonicamente il ds dei grifoni Stefano Capozucca, che ci ha parlato anche del rapporto tra il Napoli e il Genoa e del suo personale rapporto con il presidente Preziosi e con Pietro Lo Monaco. Di seguito l’intervista completa.
 
Il Genoa ha seguito Edu Vargas del Napoli, come mai la trattativa è saltata?
“Precisiamo: la trattativa che avrebbe dovuto portare Edu Vargas dal Napoli al Genoa non è mai saltata. Il Napoli, nella persona di Bigon, uno tra i più schietti, leali e sinceri direttori sportivi che abbiano mai fatto parte del mondo del calcio,era ben disposto a cedere il giocatore al Genoa. Tutto era pronto, i buoni rapporti – spiega Capozzucca a Napolisoccer.NET – che intercorrono tra i due club avevano fatto trovare anche l’accordo facilmente, l’unica condizione era quella di trovare una punta che entrasse nell’organico del Napoli. Perso Pazzini il Napoli non ha cercato altri sbocchi di mercato in entrata a livello di attaccanti, perciò hanno preferito tenere Edu Vargas”.

 
Come mai non avete inserito nessuna contropartita tecnica?
“Non abbiamo mai voluto inserire né Gilardino né tantomeno nessuno dei nostri attaccanti, dal momento che il Napoli è una squadra a cui non possono essere imposte delle trattative. Ormai è diventata una squadra ricca ed una tra le più importanti che abbiamo a livello calcistico italiano. Le scelte le fanno loro non noi”.
 
Come mai la trattativa che ha portato Mesto al Napoli, si è sbloccata solo nelle ultime ore di mercato?
“La trattativa si sarebbe potuta chiudere molto prima, solo che abbiamo avuto delle complicanze. Le volevamo risolvere, poiché volevamo cedere Mesto a tutti i costi al Napoli per mantenere sia i buoni rapporti, sia la stima profonda che abbiamo con la società partenopea”.
 
Come giudica il mercato del Genoa?
“Noi abbiamo fatto un mercato in linea con il momento del Paese, cioè un momento di difficoltà. Fatta eccezione per poche squadre, mi sembra che quasi tutte non abbiano fatto grandi investimenti. Ci siamo attenuti alle normative che ci impongono di guardare i nostri bilanci. Abbiamo comunque centrato i nostri obiettivi ed accontentato il nostro allenatore”.
 
Sebbene Napoli e Genoa siano gemellate, De Laurentiis e Preziosi non avevano mai chiuso una trattativa, come mai?
“Non è facile fare affari tra Genoa e Napoli. Noi siamo una media società, mentre loro sono ormai entrati nell’elite del calcio italiano. Purtroppo noi abbiamo una rosa di 25 giocatori, di questi solo 5 sono interessanti per il Napoli mentre gli altri possono interessare solo a squadre di media fascia. I rapporti tra le due società sono ottimi, ma gli affari di mercato sono resi impossibili dall’evoluzione che ha avuto il calcio Napoli. Il merito di questa evoluzione è da attribuire al presidente de Laurentiis, all’allenatore, che a mio avviso è il migliore in piazza, e al direttore sportivo”.
 
Qual è il suo rapporto con Preziosi, quale invece era il suo rapporto con il direttore Lo Monaco.
“Con Preziosi – racconta Capozzucca a Napolisoccer.NET – ho un rapporto che dura da circa 9 anni, perciò un rapporto importante. Con Pietro Lo Monaco avevo un rapporto normale, dato che io mi occupavo e mi occupo di mercato, mentre lui di gestione societaria”.

 
Cosa ci dice sul caso Velasquez?
“E’ una vicenda che non ho seguito io e non ho voglia di commentare”.
 
Capano Vincenzo – Napolisoccer.NET



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.