CdT, il napoletano Luca Battista campione d’Italia U15

0
426

Negli open Bolognino vicecampione d’Italia dopo una finale mozzafiato
Sabato e domenica all’università di Salerno al polo di Baronissi si sono svolti i campionati italiani individuali ed il campionato italiano primavera di calcio da tavolo subbuteo.
Nella giornata di sabato è arrivato il titolo nella categoria Under 15 con il nuovo fenomeno Luca Battista dei Fighters Napoli che dopo una bellissima partita ha battuto il perugino Manganello, favorito alla vigilia, con un netto 5-3. In semifinale il perugino aveva battuto il napoletano degli Eagles, Mattia Bellotti, al rientro in gara dopo mesi di inattività, al golden gol. Luca Battista succede così a Mattia Bellotti che aveva vinto il titolo nelle quattro edizioni precedenti.
Nell’ under 12 ottimi 3° e 4° posto per i fratelli Andrea e Matteo Ciccarelli (Fighters Napoli). Nel femminile invece è arrivata quarta Marina Minichiello (Fighters Napoli).
Nei gironi open subito fuori i giocatori della Sessana, Canicchio, Stoto, Ferrante e Ciano, passava solo Riccio, eliminato nel girone anche Michele Ferrucci, presidente dei Fighters, cosi come Pino Setale (Eagles) che usciva nel girone. Massimo Bolognino, alla fine del girone più duro dei quattro, finiva alla pari al secondo posto con il pescarese Di Vincenzo, ma un gol in più di differenza reti gli dava il pass per i quarti di finale.
La domenica si sono disputati i tornei a squadre primavera e under 19. Le squadre campane presenti in massa (Napoli 2000 presente con 5 squadre) purtroppo non sono andate come si sperava alla vigilia, eliminate al girone o ai quarti (Eagles Napoli) contro la Lazio finalista, che poi in semifinale ha eliminato anche i Fighters Napoli, detentori del titolo. La Lazio poi in finale veniva sconfitta da Altavilla Monferrato che portava a casa il tricolore primavera. Nell’ under 19 dominio palermitano con le squadre a e b. In semifinale si fermavano gli under di Napoli 2000.
Nel campionato italiano cadetti, ottime semifinali per Ezio Mancaruso e Giuseppe Porcelli (Napoli 2000).
Nel torneo principe open ai quarti di finale Enzo Riccio (Sessana ) cedeva a Stefano Buono (Perugia), mentre Massimo Bolognino affrontava Saverio Bari (Reggiana) anch’egli qualificato al mondiale dal ranking. Bolognino conduceva la partita per 1-0 fino a 2 minuti dalla fine quando subiva il pareggio, ma l’orgoglio e la forza del campione napoletano venivano fuori nei due minuti finali. Bolognino costringeva l’ avversario nella propria area di rigore, per poi segnare la rete decisiva a 20 secondi dalla fine. Nella semifinale si affrontavano Bolognino e Buono, vantaggio del perugino con immediato pareggio del napoletano, partita molto bella ed aperta con occasioni da rete da ambo le parti. Finiva 1-1 si andava al golden gol. Bolognino metteva fuori tutta l’ esperienza e dopo un palo clamoroso, su un tiro difficile, riusciva a segnare con un’azione splendida che lo portava in finale. La finale si è giocata tra Daniele Bertelli (Pisa) e Massimo Bolognino, entrambi già qualificati per il mondiale. La partita iniziava subito male per Bolognino, sotto 1-0 dopo 35 secondi con due errori difensivi. Dopo varie azioni con salvataggi del portiere di Bertelli ed un palo clamoroso che avrebbe potuto portare il pisano sul 2-0 arrivava il pareggio di Bolognino, verso la fine del tempo. Altro errore difensivo e gol del 2-1 per Bertelli. Secondo tempo tutto di attacco per Bolognino che dopo cinque minuti riusciva a pareggiare grazie anche al cattivo posizionamento del portiere di Bertelli. Palla al centro e clamoroso buco difensivo di Bolognino che permetteva a Bertelli di siglare il 3-2. Inutili gli assalti nei 10 minuti finali con parate del portiere del pisano ed errori di Bolognino al tiro. Comunque importante il ritorno del campione napoletano in finale dopo un periodo di appannamento che lascia ben sperare per il futuro.
Infine da segnalare anche l’ottimo secondo posto nella categoria Veteran del napoletano Marco Borriello.
Prossimo appuntamento il Major di Bologna di fine mese ma prima ci sarà la presenza alla finale di Champions League tra Manchester e Barcellona a Roma con due tavoli della federazione.
Redazione NapoliSoccer.NET



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.