F1: Braccio di ferro tra l’Australia ed Ecclestone

0
108

O il Gp d’Australia sarà corso in notturna nelle prossime stagioni oppure la F1 lascerà Melbourne. Bernie Ecclestone, boss della Formula 1, non usa mezze misure. Gli organizzatori del Gp di Melbourne, che domenica aprirà il Mondiale 2008, sono disposti a posticipare l’orario della gara del prossimo anno dalle 15.30 alle 17. Ma secondo Ecclestione questo "non serve a molto". Il contratto che lega Melbourne al Mondiale scade nel 2010: il rinnovo, secondo il boss del circus, è ipotizzabile solo il Gp australiano diventerà una gara ‘by night’, adatta alle esigenze televisive europee. In caso contrario, addio Australia e il calendario verrà colmato da chi preme per entrare: India, Corea del Sud e Russia. "Una gara pomeridiana non è qualcosa che ci interessi", dice Ecclestone al quotidiano ‘Sydney Morning Herald’. "L’ideale sarebbe far cominciare la corsa quando in Europa è mezzogiorno o quando sono le 2 del pomeriggio. Ma questo significherebbe andare in pista nel cuore della notte australiana. In sostanza, più avanti sono le lancette in Europa e meglio è".

 

Fonte: (Spr)



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here