Bigon sul rinnovo di Mazzarri e l’eventuale futuro senza Cavani

6
46251

Bigon03

 

Il ds del Napoli Riccardo Bigon, intervenuto ai microfoni di Rai Sport, ha rilasciato alcune dichiarazioni raccolte da NapoliSoccer.NET: “Il Napoli farà bene anche senza Cavani? Questo non lo posso sapere perché bisogna vedere cosa accadrà nel mercato. Quando si è deciso di portare avanti questa stagione senza Lavezzi si è fatta tutta una strategia tecnica che prevedeva una serie di innesti e di meccanismi tattici che potevano sopperire alla sua mancanza, quindi nel momento in cui succedono le cose agiamo in maniera che non facciano dei danni.
Mazzarri – De Laurentiis? Non credo che ci sia assolutamente disparità di vedute altrimenti non si spiegherebbero quattro anni di lavoro insieme in questa maniera così positiva. Oggi va di moda parlare del Borussia Dortmund come lo scorso anno andava di moda parlare del Barcellona, ogni anno c’è una moda da seguire, ma noi siamo il Napoli e seguiamo quelle che sono le nostre qualità.
Il rinnovo di Mazzarri? Io sono ottimista per natura, lo sono per tutto. E’ chiaro che conoscendo Mazzarri ed il lavoro che ha fatto in questi quattro anni e da direttore sportivo spero sempre che la continuità tecnica sia garantita”.
 
Redazione NapoliSoccer.NET



6 Commenti

  1. Adesso, dato che con Cavani gli è andata bene fanno i saccenti. Ma per favore,non diciamo sciocchezze,comprerete 2 brocchi e magari vecchi perchè si sà Mazzarri li vuole già pronti,magari per la pensione ma pronti.E con i ricavi si divertiranno sfornando film di 4ordine e intascando il resto alla faccia di chi va allo stadio.L anno prossimo sarà Europa League al massimo, e poi sempre più giù.

  2. E’ chi lo dice che l’ andata via di Lavezzi non ha causato danni?
    Questo giocatore insieme a Cavani poteva essere molto utile al Napoli:la velocità e
    la capacità di non dare punti di riferimento agli avversari oltre quella di saltare l uomo sono qualità che sarebbero tornati utili li dove ci sono squadre che si chiudono in difesa.Ma la caxxxta colossale è stata vendere Denis molto bravo
    negli inserimenti e nei colpi di testa .Purtroppo la SSC non ragiona per fare una grandissima squadra ma una buona squadra compra giocatori buoni a un prezzo
    li fa diventare fenomeni come Cavani Lavezzi poi li vende al doppio ,coi soldi incassati metà mella società e l altra metà compra un altro buon giocatore ..

  3. Antonio e Giovanni, il napoli ha fatto meglio di quando c’era Lavezzi. Ha ben 15 punti in più! Cavani vuole andare via, i soldi e la carriera vanno sempre ricercati da un giocatore e poi non è consigliabile trattenere una prima donna , rischia di infettarti tutto lo spogliatoio! Ma un po’ di sale in zucca lo potreste pure aggiungere prima di scrivere boiate. Se non fosse stato per de laurentis che ha raccattato il napoli in serie c, con sta minchia sareste in champions. Ps… cercate di rompere i maroni al presidente, non ci mette mica tanto a farvi ritornare i buzzurri che eravate. Napoli per colpa dei suoi cittadini è una fogna, cercate di rovinare anche quel poco che c’è di buono… Emigrate lontani.

  4. Antonio, gli ultimi 5 anni smentiscono ogni tua parola. Io credo in questo Napoli che ha 16 punti più dell’anno scorso, e a settembre leggevo articoli pieni di odio per la vendita di Lavezzi. Credo che sia tutto interesse di DeLa investire bene gli eventuali soldi di Cavani, ma è altrettanto ovvio che ogni ssc ha come scopo il lucro, sono aziende e non Onlus.

  5. Dobbiamo decidere; se ci rompete con la storiella che eravamo in C .. o volete essere adulti e responsabili. Perché la gente a Napoli nn se ne frega chi è il centravanti l allenatore etc… Vogliamo vincere perché lo meritiamo !!! Ma senza lamentele, fissazioni tattiche, etc Siamo seri

  6. il calcio non è matematica, non vale l’equazione più spendi più vinci oppure Cavani = vittorie, senza Cavani = sconfitte. Il calcio può essere semplice ma allo stesso tempo complicato, ci sono tante variabili in campo che lo rendono lo sport più seguito e più amato. Alcune volte basta l’infortunio di un calciatore o un “mal di pancia” di un altro che la stagione va a rotoli (un esempio è l’Inter di quest’anno). Perciò secondo me bisogna investire sull’allenatore (e noi abbiamo uno dei migliori in circolazione) e ampliare la rosa migliorandone la qualità media. La rubentus ha tanti buoni calciatori ma l’unico top-player per me è Pirlo. Non disperiamoci per l’eventuale partenza di Cavani, se indovianiamo gli acquisti giusti potrebbe essere la nostra fortuna. Chi vivrà vedrà!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.