Serie A Tim: numeri e statistiche del rush finale

0
240

Juventus prossima allo scudetto, Napoli saldo per un posto in Champions League. Rallenta la Lazio, caduta libera per l’Inter.
Ripresa del Palermo.

 
Il website Osservatorio calcio italiano (http://www.osservatoriocalcioitaliano.it/) ha elaborato alcune statistiche sui principali temi riguardanti il campionato italiano in dirittura di conclusione. Di seguito una sintesi del Report n. 5/2013.
 
Scudetto
Un punto divide la Juventus dal secondo scudetto dell’era Conte. I bianconeri (80 punti finora totalizzati a fronte di 25 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte) mantengono un vantaggio di 11 lunghezze sul Napoli, secondo in classifica. In serie positiva da 9 turni, la capolista ha inanellato 7 vittorie consecutive nelle ultime sette giornate disputate (12 goal all’attivo, 2 reti al passivo). Alla 34esima giornata la compagine guidata da Conte detiene il primato del torneo per palloni giocati (635.8, +0.5% rispetto al Milan), percentuale di passaggi riusciti (71.3%, +2.1% sul Milan e + 2.2% sulla Fiorentina), supremazia territoriale (13':28", +5.9% rispetto al Milan e +7.3% sulla Fiorentina) percentuale di pericolosità arrecata alle retroguardie affrontate (69.1%, +8.9% rispetto alla Roma), tiri nello specchio della porta avversaria (7.4, +10.8% sul Milan e +14.9% rispetto al Napoli). La densità del gioco bianconero si concentra maggiormente nella zona mediana del campo (47%) con in prospettiva una netta predisposizione per la fase offensiva (31%) rispetto a quella difensiva (22%). Vengono privilegiati gli inserimenti per vie centrali (41%) ed equamente suddivisi lungo le corsie laterali (29% sinistra, 30% destra). In evidenza Pirlo (1933 passaggi riusciti, miglior dato stagionale e 74 assist a favore dei suoi compagni, terzo miglior performance della massima serie). Punto di forza risulta essere anche la linea difensiva (20 reti subite, miglior dato stagionale) in grado di assicurare una percentuale di protezione area pari al 52.1%. Del reparto arretrato in evidenzia Barzagli che si contraddistingue per numero di recuperi effettuati sugli avversari (in totale 648, secondo miglior dato dell’intero torneo).
 
Europa (Champions League- Europe League)
Saldamente al secondo posto il Napoli. Gli azzurri negli ultimi cinque turni giocati hanno guadagnato 5 lunghezze sul Milan e mantenuto invariato lo scarto rispetto alla Fiorentina (8 punti). Imbattuto da sei giornate l’undici di Mazzarri ha collezionato 5 vittorie ed un pareggio totalizzando 17 reti all’attivo e 8 al passivo. In evidenza Dzemaili autore di cinque reti seguito da Cavani e Pandev (entrambi tre marcature). Con un Indice Valutazione Giocatore pari a 21.9 il numero 7 partenopeo guida la classifica dei marcatori con 23 reti (30 presenze, 5 rigori, 2789 minuti in campo) a fronte anche del maggior numero di conclusioni realizzate nel torneo (128 in totale). Numeri questi che consentono a Cavani di mantenere a debita distanza Di Natale (+5) ed allungare su El Shaaraw (+7).
Rispetto alle pretendenti, nelle classifiche di rendimento collettivo il Milan primeggia nel possesso palla (28':52", miglior dato della massima serie, +0.3% sulla Juventus, +0.9% sulla Fiorentina, +8.2% sul Napoli), supremazia territoriale (12’:40’’, +0.8% rispetto ai viola ed addirittura +15.8% rispetto al Napoli), palloni giocati (632.8) e percentuale di passaggi riusciti (69.8%). E’ la Fiorentina, invece, l’undici tra le compagini in corsa per un posto in Champions League a creare i maggior pericoli alle retroguardie avversarie (60.5%, +1.5% sul Milan e +1.7% sul Napoli). Meglio dei viola, soltanto la Roma (62.9% di pericolosità, secondo miglior dato della massima serie). Il miglior attacco della massima serie (68 reti all’attivo delle quali il 61.8% firmate dal tridente Totti-Lamela-Osvaldo) sviluppa una fase offensiva privilegiando soprattutto gli inserimenti centrali (38%). Delle corsie laterali maggiormente utilizzato l’out sinistro (32%) rispetto al versante destro (30%). Le sortite d’attacco della Roma producono una media di 16.5 conclusioni a rete (secondo miglior dato del torneo), il 38.2% dei quali nello specchio delle porte avversarie. Assoluto protagonista è Totti: il capitano guida la classifica I.V.G. degli attaccanti con un punteggio pari a 22.0 (peraltro risulta essere il miglior dato della massima serie) e risulta essere il giocatore ad aver confezionato il maggior numero di assist (85). Ottima anche la propensione al tiro in porta del numero 10 giallorosso (108, secondo miglior dato assoluto).
Con 4 vittorie negli ultimi cinque match giocati, per rendimento progressivo l’Udinese è dietro soltanto alla Juventus (13 punti totali, 8 goal all’attivo, 1 rete subita, 3 posizioni in classifica conquistate). In evidenza Di Natale (3 reti), Muriel e Pereyra (2 marcature ciascuno). Il capitano è nella top five degli attaccanti per conclusioni realizzate (104 in totale, 12 nelle ultime 5 gare). Rallenta la Lazio (5 punti nelle ultime cinque partite). In caduta libera l’Inter (3 punti in cinque gare a fronte di una sola vittoria e 4 sconfitte).
 
Salvezza
Con 11 punti nelle ultime cinque gare il Palermo scala tre posizioni lasciando la penultima ed attestandosi attualmente a pari merito con il Genoa (32 punti). Per i rosanero 3 vittorie (Roma, Sampdoria e Inter) e 2 pareggi (Bologna, Cagliari). In evidenza Ilicic (5 reti in altrettanti match). Migliora anche la fase difensiva (3 reti al passivo), nella quale spiccano le performance di Garcia Santiago che guida la classifica I.V.G. tra i colleghi del suo reparto (20.8). La squadra di Sannino rispetto alle dirette inseguitrice (Genoa e Siena) detiene il peggior attacco (31 reti totali) ma subisce meno reti (46), il 53% delle quali nell’ultimo mezz’ora di gioco. Sei punti per il Grifone (1 vittoria, 3 pareggi, 1 sconfitta), cinque per il Siena che subisce due stop nelle ultime due gare. Tra i rossoblù Granqvist risulta essere il difensore ad aver effettuato il maggior numero di recuperi sugli avversari della massima serie (695). Ciò nonostante il Genoa detiene la terza peggior retroguardia (51).
 
Redazione Napolisoccer.NET – Fonte: 
www.osservatoriocalcioitaliano.it/

Condividi
Articolo precedenteSeduta pomeridiana d’allenamento per gli azzurri
Prossimo articoloDino Celentano: “Al Napoli manca un giocatore leader”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.