La passione azzurra non ha confini: ecco il club Napoli Malta

1
977

club napoli malta logoIl viaggio di NapoliSoccer.NET alla ricerca dei club Napoli sparsi in Italia e nel mondo, continua senza mai fermarsi e la tappa di oggi è oltre i confini nazionali: l’Isola di Malta. Un posto dove nessuno avrebbe mai immaginato di trovare tanta passione per il Napoli. Un amore così grande da riuscire a fondare un club azzurro dove riunirsi e tifare per i colori partenopei.

Il Club Napoli Malta risulta essere uno dei più storici, perché fondato da Edmundo Romagnoli e Frans Debono (attuale presidente) nel lontano 1992.
NapoliSoccer.NET, ha intervistato in esclusiva, Aaron Sammut, segretario e socio del club Napoli in questione, che nelle sue dichiarazioni ha parlato della storia del suo club, del cammino del Napoli in questa stagione 2012/13 e di tanto altro ancora. Di seguito l’intervista completa.

 

 

Quando e come è nato il Napoli club Malta?  "Il nostro club, come ha già anticipato lei, è nato nel 1992 da un’ idea di un napoletano che viveva qui a Malta. Con l’aiuto del nostro attuale presidente Francesco Debono si è formato il primo comitato e subito si è sparsa la voce di un nuovo Napoli Club e tante sono state le iscrizioni per farne parte. Durante gli anni abbiamo dovuto affrontare tante difficoltà, tra queste anche quella economica, ma nonostante tutto, siamo sempre sopravvissuti e dopo un brutto periodo siamo riusciti a crescere di nuovo. Anche se siamo un club piccolo c’è un comitato che lavora sodo tutto l’anno per far star bene i nostri tesserati".

 

Quanti iscritti ci sono attualmente?  "Quest’anno abbiamo superato il record dell’anno scorso e attualmente siamo più di 150 iscritti. La cosa che più mi ha colpito, lasciandomi basito, è che il 90% dei tesserati sono maltesi e non napoletani. Napoletani che grazie al nostro club possono respirare l’aria di casa e continuare a seguire la loro squadra del cuore. In questi ultimi anni l'amore per il Napoli qui a Malta è cresciuto moltissimo e tanti sono anche i bambini con un'età compresa tra i 10-15 anni ad innamorarsi sempre di più della squadra azzurra e dei vari Cavani, Hamsik e dell'ex Lavezzi".

 

Come si vive la passione azzurra sull'isola di Malta? "A Malta è molto seguito il calcio italiano e quello inglese. Noi sostenitori del Napoli siamo circondati da tanti tifosi di squadre come Juventus, Milan, Inter, Manchester United e Liverpool. Fortunatamente negli ultimi anni il Napoli è diventata una grandissima squadra e finalmente possiamo archiviare gli "sfottò" che subivamo (ride)".

 

Campionato 

 

Come giudica fin qui la stagione del Napoli? "Dopo aver raggiunto il traguardo della Champions League posso dire che la stagione è stata semplicemente stupenda con un campionato giocato sempre ad alti livelli. Forse l'unica nota stonata, è stato l’approccio in Europa League, ma per il resto siamo felici così". 


Il secondo posto in campionato, e quindi la qualificazione in Champions diretta è sicuramente un ottimo risultato, ma nonostante questo si poteva fare di più o la Juventus attualmente è davvero una squadra irraggiungibile?  "Bisogna ammettere che la Juventus è stata superiore al Napoli nei momenti più importanti della stagione. La compagine bianconera non ha perso nessun colpo, ed è per questo che mi accontento di questo secondo posto. Sono orgoglioso dei nostri giocatori".


Che Napoli ha visto nelle ultime due gare con  Inter e Bologna? "Il Napoli ha saputo approfittare di un Inter incerottata ottenendo una vittoria piuttosto facile. Mentre contro il Bologna (da qualche anno la bestia nera del Napoli), gli azzurri hanno saputo aspettare il momento giusto per colpire e ottenere i tre punti definitivi che ci hanno regalato la Champions diretta".

 

Nel frattempo Cavani continua a siglare cascate di gol…. "Speriamo continui a fare tanti gol anche nella prossima stagione".

 

Domenica il Napoli ospita il Siena: che partita sarà, dato che i partenopei non hanno più niente da chiedere a questa stagione? "Credo sarà una gara dove Mazzarri darà spazio ad alcuni giocatori che non ne hanno trovato molto in questo campionato. Nonostante ciò spero in una vittoria per chiudere al San Paolo una grande stagione".

 

Un suo pronostico…. "(Incrociando le dita!) Vinciamo 2-0"

 

Calciomercato 

 

Cavani e Mazzarri: secondo lei resteranno a Napoli? "Ci sono tante richieste per entrambi. Da parte mia spero che la Società riesca a trattenere sia Mazzarri che Cavani, magari con delle buone motivazioni e con un ritocco ai loro contratti. Che dire…speriamo bene!".

 

Se il Matador dovesse partite lo sostituirebbe con Dzeko e Jovetic? "Se proprio dovesse partire, credo che Dzako e Jovetic riuscirebbero a rimpiazzare il grande Cavani.  Su questa domanda non vado oltre perchè non voglio nemmeno immaginare che…".

 

Cosa manca al gruppo partenopeo per essere ancor più competitivo nella prossima stagione? "Per essere più competitivi bisogna trovare un buon vice Cavani, un forte centrocampista e un difensore che sappia impostare il gioco partendo proprio dalle retrovie". 

 

L'anno prossimo cosa si regalerebbe: scudetto, coppa Italia o una finale di Champions League? "Sicuramente lo scudetto. La Coppa Italia l’abbiamo già vinta e sono felice di aggiungere che noi del Club Napoli Malta eravamo presenti a Roma. Mentre per quanto riguarda una finale di Champions League, credo che almeno per il momento sia quasi impossibile conquistarla. Lo scudetto resta il nostro sogno…e chissà, forse l'anno prossimo ci riusciremo e finalmente potremo festeggiare con voi a Napoli il terzo titolo".

 

 

Domenico Ascione – Redazione NapoliSoccer.NET 

 

club napoli malta 07

club napoli malta 13

club napoli malta 14

club napoli malta

club napoli malta01

club napoli malta02

club napoli malta03

club napoli malta04

club napoli malta05

club napoli malta06



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.